Articoli Pascolando

Nanowar o Barabba? Cosa avreste fatto al posto della Napalm Records?

nanowar

Prima che pensiate male, no non sto scrivendo questo articolo nel tentativo di cavalcare l’onda dei click facili parlando dei Nanowar. Per fare buon uso del SEO avrei potuto parlare di giapponesi e polipi, ma non è questo il punto; almeno per oggi. Ciò che state leggendo è in lavorazione da prima della polemica scaturita dal contratto della Napalm Records, e agli inizi doveva essere una cosa completamente diversa, ma dato che sti giorni mi esce il fumo dallo scroto mi son detto “e sti cazzi, facciamolo!”. Continua a Leggere

Articoli

I Blood Incantation dal passato al futuro del death metal!

La band americana dei Blood Incantation è forse la cosa più interessante venuta fuori in ambito estremo negli ultimi anni. Le ragioni sono sia nei dischi, quindi le musiche proposte, sia l’attitudine. Per quanto riguarda i brani, la band non cerca assolutamente di inventare roba nuova. Morris Kolontyrsky (cognome impossibile senza il copia e incolla) chitarrista e principale compositore del gruppo, è certo che non sia più possibile crare un riff che qualcuno non abbia già usato; almeno in ambito death metal. Quello che conta, secondo lui, è come si possa prendere l’idea e usarla di nuovo. Se la si usa bene, mi viene di aggiungere, nessuno si accorgerà di nulla e tutti grideranno: ficata! Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

Gli Acid Reign e i bei tempi andati che ritornano!

The Age of Entitlement è il terzo disco degli Acid Reign pubblicato dalla Dissonance Productions.

Mentre mi diletto nelle mie attività preferite, tra deliri meccanici e motori truccati, amo ascoltare del sano heavy metal, lo sanno tutti (visto il volume richiesto per godersi appieno il genere, i miei vicini lo sanno meglio degli altri). Non sono uno di vedute ristrette, non temo di sperimentare ascolti di generi diversi nell’ambito del metal e dell’hard rock. Continua a Leggere

Pascolando Recensioni Supernatural Horse Machine

I Tungsten e le cose fatte in famiglia…

tungsten

Dopo una bella scorrazzata in autostrada cosa c’è di più bello che rientrare a casa e ascoltare del sano metallo dalle vibrazioni rassicuranti, che tenga alto il tasso di adrenalina? Niente, quindi parcheggiate le due ruote caldissime nel mio antro, accogliente e profumato di olio per differenziali, ecco che mi accingo a metter su un dischello nuovo di zecca, gentilmente offerto da Sdangher nella persona di Sua equinità Padrecavallo lui medesimo. Continua a Leggere

Interviste Sdanghere

Intervista a Nebo di Bagni Proeliator!

bagni proeliator

Questa intervista non è recente, risale al 2014. Lo tsunami di Altervista, che a fine 2016 ci bannò perché avevamo pubblicato contenuti video porno all’interno di un nostro articolo, mandò per aria gli articoli usciti dal 2011 al 2016. Abbiamo perduto tutto e siamo stati costretti a ricominciare da zero. Col tempo abbiamo recuperato alcune annate di roba, ma quel buco rimane, soprattutto nel profondo di noi sdangheri. Maledetta Altervista, ma che se fa così? Ci chiudete stalla e cavallini per un po’ di link sessuali? Va beh, in ogni caso abbiamo recuperato l’intervista a Nebo del blog Bagni Proeliator. Non si sa più molto di lui. Non pubblica nulla da diverso tempo. E come lui tanti altri casi che internet ha reso celebri e poi risucchiato nel suo grembo di nulla si fa così presto a dimenticarli. In attesa di scoprire cosa ne sia stato di Nebo, riproponiamo la splendida intervista che gli facemmo nel 2014. Godetevela, è ancora molto divertente! Continua a Leggere

Articoli

Gli Iron Maiden hanno rotto i coglioni !!!

iron maiden

Non c’è tristezza più grande di vedere un mito sfracellarsi anno dopo anno e nonostante tutto ostinarsi a difenderlo, contro ogni evidenza, logica ed emotiva. Un po’ come lo zio che da giovane girava in moto col chiodo, negli anni in cui avere la riga da una parte e i mocassini era il massimo della trasgressione e rivederlo anni dopo con la panza, pelato, alcolizzato, con lo stesso chiodo che lo strizza vergognosamente tre taglie in meno. Continua a Leggere

Articoli

Le band che devono fare un lavoro vero!

spotify

Leggendo una bella intervista di Mike Portnoy su Metal.it, a proposito del suo ennesimo progetto, i Flying Colors, sono venute fuori delle riflessioni interessanti su Spotify e la crisi del mercato discografico. Il batterista nel pezzo parla di grandi opportunità per gli artisti oggi, grazie alle tecnologie, ma difficoltà per il loro portafogli… grazie sempre alle tecnologie. E poi trova il capro espiatorio: è tutta colpa di Spotify, la piattaforma streaming più usata al mondo (ce ne sono anche altre, sapete?). Prima era il download illegale e ora quello legale. Continua a Leggere

Articoli

La piaga delle tribute band del Rossi Vasco

rossi vasco

Noi metallari odiamo le tribute band, sono il vero scandalo di un paese che ha smesso di credere nei propri artisti, specie se questi si presentano con i capelli lunghi, le droghe negli amplificatori, le vittime sacrificali lasciate a scalciare nei furgoni degli strumenti e poi attaccano a suonare con le chitarre accordate in SI e vomitano SADANAAAAAUUAAARGH! a tradimento. Insomma, se i localari hanno finito per puntare tutto sulle tribute band è colpa anche del metal. Va bene che le tribute band sono il male, ma quante band originali di merda hanno intasato i palchi e i palchetti di pub e bar che manco esistono più? Di conseguenza meglio delle sane e pacifiche tribute band. Anche perché funzionano alla grande in termini economici. E se vuoi riempire il locale e andare sul sicuro c’è quella del Vasco che non fallisce mai. Continua a Leggere

Articoli

Billie Eilish, tutte le brave ragazze ascoltano death metal!

billie eilish

Probabilmente molti metallari la sentono nominare solo ora, grazie alla trovata del cappellino, ma nel mondo là fuori, Billie Eilish sta già influenzando le nuove generazioni di squinziette (ci metto anche le mie figlie). E io la conosco grazie alle bimbe, ovvio. Loro mi hanno aiutato ad associare il nome e il personaggio con una manciata di tormentoni pop, che nonostante mi muova nel mondo con gli auricolari infilati nelle orecchie che sparano METALLLL!, sono riusciti a intrufolarsi nel mio cranio. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.