GIAPPONESATE: Zettai Shougeki ~Platonic Heart~ Episode 4- 5

Ova4

L’ova è di una noia colossale, Gaya affronta una Idol e come al solito rischia di perdere ma si veste da gatta, le fa uscire una tetta e la sconfigge.
Fine.

 

Ova 5
Ore 22… tempo di merda… e pensare che al meteo avevano detto che ci sarebbe stata una luna magnifica, invece piove… piove a dirotto.Io mi ero preparato per farmi una bella tintarella di luna, invece mi ritrovo in mutande, nudo e pure bagnato.Avessi almeno uno straccio di figa con me forse non avrei da lamentarmi.
In mezzo a questa pioggia, in cima a un palazzo sperduto appartenente alla Mishima Zaibatsu si svolge una battaglia che persino quelli di Tekken invidiano, Gaya tutta panna Vs La Veggente Dalle Palle Di Cristallo.
Lo scontro procede come ci hanno abituato nei precedenti episodi, Gaya è nuda, impotente, sanguinante e con le (s)palle al muro.
A quanto pare la palla di cristallo della veggente non è solo un ornamento usato per permettersi uscite tipo “anche io ho le palle”, ma è un arnese mistico in grado di farle leggere nei cuori delle persone.E già, c’è chi legge le mani, c’è chi evoca i fantasmi e chi come lei, che non sa fare un cazzo per la società, legge i cuori attraverso le palle.

Non mi soffermo molto su ciò che accadde nello scontro.

Alcuni asseriscono che Gaya, dopo essere stata definita dalla veggente unalesbica ipocrita che incolpa gli altri delle sue minchiate e che combatte solo per il gusto di alzare le mani,d’improvviso, viene posseduta dallo spirito di Buddha proveniente dalla serie Dengeki Oshioki Musume Gootaman.
*Pubblicità Mode ON* Se pensavate di aver visto tutto nella vostra vita, se credevate che le Katane si potessero fermare solo con le mani, noi vi faremo ricredere.Vi dimostreremo che persino gli Dei più sobri sono dei gran porcelli e che quando una stangona col culone, disarmata, incontra il cazzuto con la katana, l’uomo con la Katana è un uomo morto.Presto sui vostri schermi, ma mi auguro per voi che non accada mai *Pubblicità Mode OFF*

 

Il tutto dura un battito di ciglia, manco il tempo di riaprire gli occhi e vediamo Gaya con la faccia di un automa intenta a picchiare l’inerme Veggente Senza Più Le Palle E Ormai In Un Lago Di Sangue ma NON FRAINTENDETEEEEEE! Gaya stessa ci spiega che a lei non piace combattere e anche se ha la faccia insanguinata, le mani che picchiano con una violenza immane una persona morta almeno da 5 minuti, LEI è una brava ragazza che non farebbe male a una mosca: magari la torturerebbe lasciandola poi morire tra mille agonie ma dare il colpo di grazia lo considera in generale un gesto DISUMANO.

d-i-s-u-m-a-n-o!

Cambio di scena. Arriva una macchina e da lì esce… oh cazzo ma è Mikooooo!

Gaya sembra alquanto sorpresa di vedere Miko, beh lo sono anche io.Io per la mia Jacuzzi ho aspettato un mese buono per vederla arrivare e me la sono dovuta pure montare da solo, lei invece ha ricevuto il suo regalo appena ultimata la GIF, questa è un ingiustizia!



TRAPPOLA DI CRISTALLO.

Le ragazze dopo esseri rincontrate partono e arrivano dinnanzi a uno strano edificio che alcuni asseriscono essere il palazzo di “Trappola di cristallo”, ormai abbandonato dopo l’ultimo casino provocato da Bruce Willis. Salgono fino al penultimo piano e lì… ragazzi per favore aggrappatevi alla scrivania, sedia o qualunque cosa vi capiti a tiro… inizia la più grande serie di rivelazioni mai inventata da mente umana.

Ciao!

La stanza è buia, non si vede molto chiaramente cosa c’è e d’improvviso… la luce… cazzo sono morto.Ah no è soltanto un faretto che illumina una fan del sadomaso… anzi no, ma è.. la sensei del Gas Mostarda.Ma che sembra essersi fatta un viaggio in acido.

Miko inizia a spiegare cosa è successo.
“Ormai non può più risponderti, non è nient’altro che un fantoccio e tutto grazie a te, ma non pensare che sia l’unica.”
Quei cazzo di faretti ci mostrano tutta una serie di donne ormai ridotte a uno stato vegetativo, sembra di essere scesi in un girone dell’inferno.

mmmmmmmmmmmmmmm!

Tutte lì, come se avessero asportato loro parte del cervello, e tutto per colpa di Gaya.Miko, più logorroica del solito ci racconta, anche se non ce ne frega un cazzo, in cosa consiste il platocoso:non è nient’altro che un falso torneo che dà false speranze, cosa che credo avevamo notato tutti: convince delle ragazze a menarsi per poi prendere le perdenti e trasformarle in bambole per gli sfigati ricconi che non sanno rimorchiare un pelo di figa.


Immagino già lo spot del platocoso con Giorgio Mastrota:

“Stanco di dover fare i salti mortali per rimorchiare una ragazza che non te la darà mai? Non ce la fai più ad arrivare alla sera ed essere rimandato a casa e accontentarti di ammazzarti di seghe? La bambola gonfiabile non ti soddisfa più? Vieni al Platocoso, noi ti offriremo un servizio di lusso. Cresciute col solo scopo di soddisfare ogni tuo desiderio, noi ti abbiamo qui per te le più belle ragazze che il mondo possa offriti a un modico prezzo. Non dovrai più pagare inutilmente una cena a base di vongole che non ti farà dormire la notte. Non dovrai più dire la solita frase “a casa mia o casa tua”, lei sarà sempre lì, nuda e bagnata pronta per te, e ai primi 100 acquirenti offriamo anche il kit del perfetto domatore sessuale comprensivo di sella da monta. Offerta valida fino al **/**/****, astenersi minorenni. Che cosa stai lì a esitare, prendi la cornatta Mondial Casa ti aspatta.

Lasciamo stare poi il libretto delle istruzioni.

Ma ora voi vi direte, non è che Miko ha sempre preso per il culo Gaya, perché fa parte dello staff del platocoso e l’ha costretta a partecipare per portare a termine un piano di una malvagità a dir poco epocale?
Ma ceeeeeeeeeerto.
D’improvviso arriva un losco figuro con la segretaria.
Aspetta ma lui..
LUI VUOLE GAYA! (CAZZI SUOI)
Ebbene sì lui è nientepocodimenoché il cugginodelfratellodelloziodelsosiadelnipotedelnonnodelpadredellamadredellaziadelgenerodellamicadelcuoredelnipotinopredilettodellostreticadelpadredelchirurgo che ha operato Michael Jackson, con il quale condivide la passione per la chirurgia estetica, anche se lui lo fa per la figa, il che è cosa buona e giusta.A quanto pare si è rifatto la faccia per essere identico al boyzdigayachenonsadiesserlo nella speranza di poterla rimorchiare… povero sfigato.

uhm!

Miko tenta di freddarlo con una pistola apparsa dal nulla sulle sue mani, ma la segretaria la stende prima che possa dire “poffarbacco”, ritrovandosi a venire strangolata.

Eccola che inizia a dire “Gaya, anche se ti ho chiamato puttana, ti ho preso per il culo, ti ho dato colpe che tu hai, ecc, ti prego salvami in onore della nostra amicizia”
 
D’improvviso 


3 spari, tipo Bam-Bam!

Cosa?
Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo la segretaria è stata freddata, ma da chi… 
nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo un altro fissato della chirurgia che si è fatto la faccia come…
Il chirurgo di prima viene freddato e ci rassicurano dicendoci che il pazzo sadico che ha appena ucciso 2 persone a sangue freddo è il Boys originale. Per dimostrarlo arriva sua sorella, l’amica del quore.
Siamo sicuri che anche lei non sia una fissata della chirurgia?
adeeeeeeeeeeeeeeeeeeele…

LA DOMANDA NON È PERCHÈ, MA PERCOME!

Iniziano altre rivelazioni, tipo che Gaya è colpevole di cose che lei non ha mai fatto, solo perché parente dei colpevoli.
La parte che ora vi andrò a proporre è molto complessa e assurda, quindi leggete attentamente.

 

Il padre di Gaya fondò il Platocoso 20 anni fa al solo scopo di creare una compagnia adibita all’import-export di peli di figa.
Tra i primi partecipanti vi furono 2 sorelle: una era la madre di Miko, l’altra la madre dell’amica del quore e del boys.

Prima che potessero vincere il torneo e quindi ricevere il famoso premio che non esiste, la mamma di Gaya si organizzò col suo futuro marito per partecipare e sconfiggere le 2 donne prima che potessero mettercelo nel culo.

culoooooooooooooooo

La madre di Miko divenne il gioco sessuale del Padre di Gaya mentre, alla mamma del Boys furono recise le corde vocali; a quanto pare parlava troppo.

Mi piacciono queste coppie moderne, permettono al proprio marito di tradirle senza problemi e di dare alla luce anche il frutto della colpa. Comunque sia, un po’ di tempo dopo, il così detto padre morì   di fronte alla piccina.
Miko iniziò a vagabondare alla ricerca di vendetta nei confronti dei parenti dell’uomo.
E sapete, quando non sai con chi vendicarti, te la prendi con chi non ha colpa, visto che il colpevole ormai non c’è più.
Alla fine trovò la famiglia di sua zia e insieme a loro iniziò a costruire il suo piano, nel frattempo tra lei e il boys sbocciò l’amore e ora li vediamo qui oggi felici insieme e fidanzati… bleah.


Riusciti finalmente a trovare Gaya organizzano il platocoso col solo intento di incolparla di ciò che non ha fatto e poi…

Ucciderla!

Oramai Gaya è con le spalle al muro, il che non mi sembra ‘sta grande novità. E loro per dimostrare che c’è ancora speranza nell’umanità le danno una pistola chiedendole il favore di suicidarsi davanti a loro.
Certo!, fa Gaya, mo mi sparo un proiettile in culo così da farti eccitare. Permettimi prima però di darti la tua dose quotidiana di ferro, che ne hai bisogno, ma… cazzo no… sono finiti i proiettili.
“Non stavi forse cercando di liberarti di noi poco fa?”

Un esplosione!

pietàààààà

Cosa cazzo è stato?

Le possibilità sono tante: Bruce Willis ha deciso di iniziare le riprese di Trappola di Cristallo 2: Ti cristallizzo io, siamo sotto attacco terroristico, c’è il mostro di ghostbuster che ha voglia di masturbarsi, King Kong sta scalando la torre, qualcuno ha dimenticato il gas acceso…

La cosa spettacolare e che invece di chiedersi perché il palazzo stia esplodendo, si chiedono che ne è del sistema antincendio.
D’improvviso eccola, è lei… la Gaya’s Mother, con un costume rubato a occhi di gatto.
Altra rivelazione shock!

che paaaaaaaaaaaallleeeeeee



La Gaya’s Mother ci spiega che lei fece ciò che fece all’epoca perché i loro nonni uccisero i genitori di lei e di suo marito.

Cioè ci manca solo che ora ci sia qualche parentela lontana con il cast di Cuore Selvaggio e la frittata e fatta.
Ma chi se ne frega, la mamma stende tutti, cura Gaya che è a terra ferita e la fa scappare, rimanendo lei sola insieme ai ragazzi svenuti, morendo là dentro per espiare le sue colpe.
 
E Gaya?
Mah… lei cammina barcollando per le stradine.
Intanto andiamo nella casa della mamma di Boys e Quore intenta come una degna mamma cutter a pugnalare le foto di Gaya con un taglierino.
Sente suonare alla porta e va ad aprire pensando dentro di sé “sarà il postino, ma aspetta… che ci fa un postino nel cuore della notte?”, peccato che se ne accorga troppo tardi e… FINE.

yeah!

E come dico sempre, per capire la vera bellezza

la vera bellezza…



 devi prima vedere la vera bruttezza.

la vera brrrrrr…

(Ruggiero Musciagna)

Se non ci avete capito una cazza, provate a leggervi le puntate precedenti.

Ecco la prima
La seconda
E la terza