GROUPIES! QUANDO IL ROCK DIVENTA DAVVERO HARD!

 
Io pensavo che le groupies si fossero estinte, che il grunge le avesse soffocate con le sue camicie di flanella puzzolenti o che tutt’al più fossero diventate delle ciccione insoddisfatte sbracate sul divano a guardare MTV. E invece sono ancora lì, a tramare nel buio, a scambiarsi informazioni su lunghezza, durata e trasgressioni preferite.

E’ la magia di internet che permette a tutte le donne, e non solo a quelle quattro sgallettate dal culo più sodo del marmo che zompettavano attorno ai motlicru. 

 
 
Anche io, reduce dal parto, con le tette a uso e consumo unicamente della mia secondogenita posso partecipare a una di queste discussioni, proprio come potrebbe avvenire tra Bebe Buell
 
 

e Cynthia Plaster Caster

 
 

e invece siamo io e una casalinga dell’Oregon.

Ci sono siti, blog, forum dove ho scoperto che Layne Staley 
 
 
aveva un piselletto di 10 cme problemi di erezione. Al contrario Jerry Cantrell 
 
 
riceve elogi spassionati per il suo “big penis” e per le sue doti “fantasiose” durante il sesso orale, come avviene per Steven Tyler 
 
 
che scopro sappia mettere bene a frutto quella bocca da pesce fracico ( al pensiero di quel vecchiaccio intento a fare slurp slurp mi viene un po’ da vomitare…) 
 
 
mentre al mio adorato Joe Scucchia Perryviene dato il titolo di Cavallo Selvaggio del Sesso.
 
 
Frecciatine per Ritchie Blackmore invece: 
 
 
si dice che sia stato un amante egocentrico e sopravvalutato. Un po’ come quando suona la chitarra!
 
 
Per Jon Bon Jovi e Richie Sambora gli ultimi giudizi pervenuti risalgono agli anni ’80: Jon è stato liquidato con un “superiore alla media” mentre Richie viene bollato con un “ hot’n’horny”da una signora che ha potuto godere delle sue prodezze. 
 
 
Una grossa delusione da Tom Keifer dei Cinderella, fedele alla moglie in omnia secula seculorum. Per fortuna c’è Eric Brittingham a risollevare le sorti del gruppo…
 
 

Sulla miriade dei gruppi hair/glam sorvolerei, visto che di storie ce ne sono a bizzeffe e che le conosciamo quasi tutte.

 
 
Per Danzig la donna capace di svegliare il suo cucciolo da 12 cm è vestita di pelle nera, calze a rete e tacchi alti. Grazie al cazzo… 
 
 
Lo sorpassa, con 17 cm il nostro Tom Araya per il suo minimé non circonciso.
 
 
Alice Cooper invece è un pigrone che lascia fare tutto alla girl di turno, racconta la donnina anonima che lo ha provato nel lontano 1970. Magari in quell’occasione era solo ubriaco, figuratevi cosa farebbe adesso, 40 anni dopo…
 
 
Interessante scoprire che Simon LeBon dei Duran Duran ha il pene curvo e che adora fare sesso in luoghi pubblici, mentre il tastierista Nick Rhodes è bisessuale, l’ex chitarrista Warren Cuccurullo si diletta con cacca e pipì e il bassista John Taylor, se non è fatto di cocaina, è un ottimo “oratore”.
 
 
La notizia sconvolgente riguarda il pene di Billie Joe Armstrong dei Green Day, che si piazza al primo posto della classifica delle delusioni con soli 7 cm.
 
Si dice che Chino Moreno dei Deftones, oltre alla pancia, abbia anche un ego enorme ma solo l’ego.
 
 
Interessante sapere che Kid Rock si dedica al fisting e non disdegna altri oggetti di forma allungata, come sigari e quant’altro.
 
 
20 centimetri, e dico 20, per Trent Reznor, ormai fedele alla moglie, ma di cui si narrano storie divertenti riguardo a cose a tre, giochi di ruolo, dildos e candele. 
 
 
Lo sorpassa di ben 5 cm (e qui andiamo sul paradossale), Phil Anselmo di cui Rob Halford si dice grande fan…e non stentiamo a crederci. (Mara Cappelletto Ceccamea)