Che natale di merda

Che natale di merda! Uno si alza la mattina pensando che il mondo certo sì fa schifo, ma non poi così tanto da chiedersi perché cazzo doverci ancora stare. Stupida rocca morente.

Ok, le guerre continuano, i bambini muoiono di fame, gli stupratori hanno sempre un buco da riempire, ma niente è peggio come vedere il proprio blog bannato dal server per violazione di non ho capito quali cazzo di regole. Ho detto troppe volte cazzo? E che cazzo me ne importa. Questi grandissimi cazzi di cavallo ti rispondo. Aspetta che se dico ancora un’altra volta cazzo google mi banna dalle sue ricerche. E allora succhiatemi pure voi il cazzo!

Io caco sul pavimento dei miei ospiti e se il pranzo offertomi fa schifo, non ringrazio perché comunque da qualche parte nel mondo qualcuno muore di fame, ma cago nella padella dicendo che manco un lebbroso mangerebbe questa sbobba.

Ad altervista l’abbiamo fatta più volte fuori dal vaso e questo a google ha scagazzato più volte i testicoli, al punto che la puzza di lercio ha dato fastidio pure ad altervista. Erano stanchi di navigare nella nostra merda.

All’inizio s’era pensato a un ritorno alle origini su blogger, ma sarebbe stato come andare dalla stalla nel letamaio. Sempre più restrizioni. E che fare quindi? Andiamo su Aruba.

Il server è famoso per non fare certo gridare ai miracoli di Padre Pio quando si raspava con le mani dopo essersi buttato l’acido, ma ci permette di trottare con l’unica paura che google ci faccia ‘brutti sporcaccioni maleducati, io su adsense non vi faccio entrare’, ma almeno la porta posteriore ce la fai utilizzare?

Si prospetta una nuova avventura per i vostri cavalli più disprezzati. Finalmente abbiamo redatto una scaletta degli articoli che dobbiamo pubblicare. Più spazio al grindcore e meno al metalcore. Grandi classici e nuove uscite. Se non senti il basso è grind, a meno che poi non suonino solo il basso e il fuzz è così tirato che non riesci a distinguere i riff.

Sti grandissimi cazzi africani, che quelli si che ce l’hanno grosso.

Come avete passato voi il natale alla fine? Ma che cazzo mi frega. Io l’ho passato di merda ed è questo che conta e mi auguro voi lo abbiate passato peggio, tra diarrea e coliche.

Sdangher è tornato, meno blasfemo di prima, perché la bestemmia al Porco Dio è il nuovo essere figo. Il cavallo non si bestemmia, quindi inculo a quel Koala con la sifilide di Dio.

Presto ci si risente con le nostre nuove rubriche.