The Konsortium, con Rogaland chiudono il consorzio

Dissociarsi dall’ambiente musicale quali zine et simili è una lama a doppio taglio. Ti senti più libero dal peso della lettura forzata di siti alla lunga pressanti e noiosi, ma rischi anche di perdere le […]

Twisted Prayers, quando i Gruesome clonarono i Death

Ho dovuto bloccare a più riprese l’ascolto di Twisted Prayers dei Gruesome, convinto d’aver sbagliato cartella sul computer. In una crisi d’incertezza esistenziale sull’ascolto del metal moderno, ho ricontrollato a più riprese anche la data di […]

Skeletal Remains – Direttamente dalla cripta della nostra adolescenza!

Un sottile -ma neanche troppo- strato di polvere è quello depositato sulle undici tracce di questo Devouring Mortality terzo album dei californiani Skeletal Remains e primo con la Century Media: la ricerca compulsiva di risultare […]

World Is The Sword! Il futuro è tutto alle nostre spalle!

Non sono un fan dei The Sword ma questo nuovo album mi piaciucchia assaije. Insomma, siamo di fronte ai nu Lez Zeppelin, come qualcuno parecchio più fumato di me disse al tempo in cui iniziarono […]

Autokrator – Hammer of the Heretics

Siamo stanchi del solito metal, quello blasonato che si ripete col ctrl+c da almeno cinquant’anni, oggi nascono retroband che ricopiano gli album di quelle band che ascoltavano i genitori di  quei ragazzini che salgono sui […]

Rivers Of Nihil – LA VOSTRA ANIMA SOTTO DETTATURA!

Cioè fatemi capire, sul terzo disco dei Rivers Of Nihil hanno messo mano due produttori (Carson Slovak, Grant McFarland) cinque ingegneri del suono (Brody Uttley, ancora Slovak, Jordan Straub, Nick Shaw, ancora McFarland), due fonici […]

Portal – NON DI QUESTO MONDO

Il sound dei Portal vuole essere la colonna sonora del retto di Nyarlathotep durante una logorrea fecale apocalittica che precipita sull’umanità, tipo una pioggia squaglialava. Come è evidente da questa introduzione, parlare dei Portal significa […]

Phil Anselmo & The Illegals – IF YOU DON’T AGREE WITH ME, THAT’S GOOD!

Non sono un patito di Phil Anselmo. Non ho mai seguito con interesse i suoi esperimenti. E sui tanti progetti imbastiti in giro, da tanti divi del metal trovo risieda il vero sintomo di un […]

Phil Cambell and the Bastard Sons – La prole bastarda porca di uno che smette solo quando glielo dice il dottore… forse!

Phil Cambell sappiamo chi è. Il suo gruppo, Phil Cambell & The Bastard Sons, possiamo immaginare cosa e come suoni ancora prima di spingere play. Rock and roll, Roll and Rock, bei riff pensando alla […]

Orphaned Land – Ma senti come suona ebraico questo heavy metal!

Non si può affrontare un qualsivoglia discorso su questa band senza prima inquadrarla nel proprio contesto di appartenenza: la loro patria, Israele, dimora di uno dei conflitti più profondi avvenuti dal secondo dopoguerra a bla […]