Articoli Metal is Religion

Metal Is Religion #12 – Real Zombies Don’t Run

Lo zombie è mainstream più d’un iphone in mano a un Hipster con gli occhiali quadrati e con la maglia con su scritto ‘sono un nerd’. E se gli chiedessi cosa è meglio tra la ‘Rivincita dei Nerd’ o ‘Animal House’ ti risponderebbe ‘cioè, ma tu proprio non capisci niente della moda nerd’. Non stupitevi se mi sale un raptus omicida nei confronti di questi BM. E mentre aspetto di riuscire a recuperare l’ennesimo Zombie Movie già visto, ma da rivedere con gli amici e discuterne poi qui su Sdangher mi permetto di chiedere una cosa: perché???
Io me la ricordo ancora la prima volta. Avevo sei anni e su Telenorba o qualcosa del genere davano ancora Kenshiro e Yattaman. Che ricordi, altro che l’infanzia di oggi. La sera erano soliti mandare film vietati che, anche sforzandomi di reggere fino alla mezzanotte, crollavo nel letto come un sacco di patate andate a male. Chiesi a mia madre, ormai consapevole della mia passione per le pellicole horror fin da tenera età, di registrarmi questo fantomatico titolo di zombie ambientato in un super market.
Dawn of The Dead Aka Zombi. Mi ero sverginato.
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/9/9a/Zombie_Flesh_eaters.jpg
A seguire vidi Zombie 2 di Lucio Fulci e poi tutta la filmografia mondiale possibile sugli zombie.

I morti si rialzano? Quel film deve essere mio.

Ho visto anche quella porcheria infame di Resident Evil fino al terzo capitolo, poi il cervello mi si è suicidato con le pasticche a metà visione e ho capito che non c’era più posto per me in questo mondo. Cazzo, vedo persino i film Asylum se parlano di morti viventi.
Il tema caldo di oggi è: perché i bimbi minkia devono per forza sputtanare i morti viventi?!
Matrimoni zombie, camminate zombie, cagate zombie e pure film porno zombie. Ragazzi, io cercavo le immagini pornografiche di Jill Valentine inculata a sangue dai morti viventi quando la necrofilia faceva ancora scalpore, chiaro?! E se non sai chi è Jill Valentine impiccati o cercala subito su google. Davvero, la mia ragazza non mi capisce, non solo perché cerco foto di cadaveri e snuff movies, ma anche perché non voglio vedere The Walking Dead. Ma che? È un telefilm sugli zombie? Pensavo fosse la storia di dei tipi che si ammazzano a vicenda una volta in campagna e n’altra in un carcere mentre… ah già, ci sono due, tre morti viventi che appaiono a random.
‘Ma tu non hai visto la serie, come puoi parlare?’
Ok non l’ho vista, ma se già nel fumetto di zombie ne vedo pochi, figurati nel telefilm che l’ultima volta che la mia ragazza mi ha raccontato un episodio per filo e per segno, avrei voluto bloccarla chiedendole ‘ma gli zombie uccidono il cast quando il budget piange?
Lo hanno fatto pure con Trejo in Rise of The Zombies.

http://img809.imageshack.us/img809/2971/jnd1.jpg

Il regista: Va la che Danny non ce lo possiamo più permettere e siamo a mezz’ora di film, che famo?

Persona che camminava di lì per caso: Fallo zombificare così hai una scusa per cacciarlo e già che stai mettilo in copertina come fosse il protagonista così che tutti i Bimbi Minkia post Machete urlino ‘Danny Trejo, mio eroe’ ti comprano il dvd e ti salvi l’affitto di casa.
Infatti finita la mezzora di Danny il film fa palesemente schifo. Non che l’inizio poi sia da salvare.

Neanche Romero ama questo sputtanamento mortuale. The Walking Dead per lui è una soap opera con gli zombie di contorno e ora si mangia le dita peggio di Will Smith dopo il successo di Django, appunto perché The Walking Dead sta sbancando tutti i botteghini e lui ha rifiutato l’offerta di girare un paio di episodi, magari solo per iniziare.

 

Rileggendo l’intervista di Yuzna poi mi è tornata la voglia di vedere la trilogia del Il ritorno dei morti viventi, appurando che il 4 e il 5 li vedrò solo sotto stupefacenti e alcolici in una stanza bianca color vomito. Primi due belli, me li ricordavo bene e mi sono ripiaciuti come la prima volta, il terzo però… ottimo di trama, deludente di morte. Io mi ridò ai cannibal movie; mi hanno detto che Eli Roth (Hostel 1 & 2) sta dirigendo il remake scemo di Cannibal Holocaust. Se mi giura che qui non un animale sarà ucciso realmente mi compro tre dvd: uno per la teca, uno per guardarlo e uno per prestarlo a un amico.

Un piccolo appunto finale: I Veri Zombie Non Corrono.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=bvQ1ZZSo1OQ]

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.