Recensioni Top Gun Grind

No, Top Brutal.

http://www.metal-archives.com/images/3/9/5/9/395997.jpg?0204Facciamo un punto della situazione nel mondo brutal death fino a quando riesco a rimanerne interessato. È uscito il nuovo video dei Benighted intitolato Experience Your Flesh e ho una fottuta paura. AsyliumCave mi è piaciuto un botto fino a quando non ho ascoltato i loro precedenti lavori, perché lo ammetto prima di quell’album io non sapevo manco chi cazzo fossero. Con un tuffo all’indietro mi sono letteralmente innamorato di Insane Cephalic Production e Identisick. Nulla togliere a Asylum Cave, ma quegli album mi hanno fatto sognare moshpit dove le mie braccia venivano strappate violentemente da energumeni calvi mentre tipe seminude ballavano sotto la mia piogga di sangue. Sì, vedo troppi film giapponesi. Sta per uscire il loro nuovo album Carnivore Sublime e finalmente encyclopaedia metallum gli ha tolto la dicitura brutal deathcore. E vero che nel già citato Asylum Cave c’erano quei due breackdown che non stonavano, ma siccome i Dying Fetus vengono incolpati d’aver influenzato deathcore, nessuno gli va infaccia chiamandoli frogi. Ho buone aspettative sul loro ritorno? È presto per parlare.

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=UcRrfNO-9a4]

http://1.bp.blogspot.com/-iVxKKU-M3ZI/UtLdl-iULUI/AAAAAAAAAU4/lAlpcJg5ObY/s1600/Cover.jpgL’altro ieri in rete ho trovato sto gruppo, i Kyojin Daigyakusatsu. Sono al loro primo album: Muhaka. Non lasciatevi ingannare dal nome, non fanno rap cinese. Gruppo dai membri multi regione, nel senso che il cantante e giapponese, il resto è americano e il bassista si fa pure fotografare a viso scoperto con la maglia dei Dimmu Borgir. Un ascolto furtivo, poco per dare un parere certo. Di giapponese posseggono solo il maiale vocale e di slamming c’è veramente poco, giusto qualche riff lento che ti fa agitare la manina al cielo dicendo ‘cazzo il riff slamming’. Non c’è neanche l’assolo di basso. Ma chi è che sceglie le ettichette nelle case discografiche? L’uomo Michelin? La copertina invece è originale in un mondo fatto di corpi straziati e zombie famelici infettati da virus alieni infernali. Sti progetti divisi da un oceano raramente piacciono, spece se convergono come questo più verso una nazione come stile. Che pretendi mi verrebbe da dirmi, qua 3/4 dello staff sono americani. Si vede che le idee le hanno messe tutte loro. Occasione golosa per un appassionato di brutal death.

http://www.metal-archives.com/images/3/9/7/2/397209.jpg?4922Per i fan dei videogiochi invece una segnalazione che non centra un cazzo. I Myocardial Infarction al loro debutto con Revitalization of the Perniciousness. Ma la gente se li sogna la notte certi titoli? Parlano di zombie, quanto è bello mangiare la carne umana e quello in copertina sembra il tipo de l’attacco dei giganti. Piccola parentesi: ogni volta che vado a un concerto slamming brutal tutti rigidi a fare sì con la testa. I ritmi sono diversi, e i piaceri sono più anali. O erano onaistici. Promossi a pieni voti solo per il fan medio che è convinto che i Pathology suonavano meglio prima. La batteria non suona come un set di pentole, ma non me la piango più di tanto. Ormai ci ho fatto il callo.

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.