Articoli Wasted World News

La Death Waltz rilascia la colonna sonora di Ms.45!

La Death Waltz ristamperà la colonna sonora del celebre rape & vengeance movie Ms. 45, noto in Italia col titolo L’Angelo della vendetta  di Abel Ferrara. Negli anni 90, il regista italo-americano era un mio idolo e ci stavo così in fissa che pagai cinquantamilalire una copia pirata di questo film. Non scherzo. Lo score era robaccia, sia chiaro, ma chi ha amato la storia di Dana, ragazza sordomuta che in un giorno viene stuprata prima in un vicolo lercio da un maniaco con la maschera da pagliaccio (interpretato dallo stesso regista) e poi, di ritorno a casa da un ladro che vi si è intrufolato durante la sua assenza, magari desidera riascoltarla nel buio della propria cameretta ripensando alle immagini più macabre. La ragazza uccide il secondo stupratore e anziché rivolgersi alle autorità preferisce farlo a pezzi e disseminare il corpo per tutta New York. Il trauma produce in lei una reazione violenta e irreversibile che la trasformerà in una specie di Charles Bronson giustiziere della notte al femminile ma molto più sexy, ovviamente.

Darei qualsiasi cosa per avere il suo costume da suora nella splendida scena finale del ballo in maschera. Dicevo, la OST di Joe Delia è una cosa ultradatata e in fondo anche il film stesso ha subito di brutto il trascorrere del tempo pur restando morboso e sozzo come solo i film di genere a cavallo tra i 70 e gli 80 riescono a essere (vedi Cruising, Mr Goodbar, Lo squartatore di Los Angeles).

Ricordo più che altro un motivetto di sax per il balletto conclusivo, così loffio da far pensare più a un brutto film porno per Taxi Driver che un horror d’autore scritto dal grande Nick St. John e diretto da quel matto di Abel “Driller Killer”. Qui sopra c’è la copertina del disco appena rilasciata pubblicamente, potete ammirare la bellezza emaciata e martirizzata di Zoë Lund, (al secolo Zoe Tamerlis) che fece perdere le tracce fino a una comparsata veloce ma memorabile in una scena de Il cattivo tenente, capolavoro assoluto di Ferrara di cui lei fu co-sceneggiatrice. Scomparsa nel 1999 per overdose, a 37 anni, la ragazza aveva talento per la musica e a farsi male, a quanto si dice.

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.