Editoriali Pascolando

Violenza, questa sconosciuta

Mille pensieri per la testa bruciati nel solo giro d’un ascolto degli Spazz. No, in verità stavo sentendo un loro split e non era neanche il loro lato, ma facciamo finta non sia così. Facciamo anche finta che la gente abbia ragione e in questo periodo ci sia un propagandarsi di malasanità morale, ove l’omicidio, la pedofilia, la violenza e dai anche l’omosessualità dilagano come olio s’una tela, un emorragia a cui non riusciamo a suturare la fonte.Questo nuovo millennio è un dilagare di follia. Questo mi porta alla mente quel coglione, no scusate… non si usano certi termini in confronto di tali teste di cazzo, quell’emerito coglione debosciato vestito da Garibaldi al family Day che urlò innanzi alle telecamere ‘ai miei tempi i gay non esistevano’ o una cosa del genere. E grazie al cazzo, vallo a dire a Oscar Wilde che per aver amato un uomo è morto di stenti ai lavori forzati. E poi grazie al cazzo che non ce n’erano, almeno alla luce del sole, che se no lo bastonavate fino a rompergli le costole per poi iniziare il puttan tour fino a quando non urlava io amo la figa. Un po’ come con l’inquisizione, riconosciuta per essere capace di strappare la propria verità agli accusati. Grazie al cazzo, io avrei venduto anche mia madre pur di non finire nella vergine di ferro dopo essere stato sottoposto a una serie di torture che a nominarle oggi la gente urla ‘ma erano altri tempi’. Quindi io mi chiedo, se quelli erano altri tempi allora questi sono nostri tempi. Qual è la differenza. Io sono il primo a essere contro la pedofilia, ma non mi venire a dire che è dilagata solo oggi, quando all’epoca la prostituta media aveva undici anni. Ma erano altri tempi. E certo, perché del resto abbiamo dovuto aspettare di capire che fare sesso con un bambino contro la sua volontà non è un gesto consono per una società civile. Stessa cosa per i divorzi. Dio cane i divorzi, ma non sono troppi? E certo, infondo ai bei tempi… dai fino agli inizi anni ’60 in America per esempio, te potevi picchiare tua moglie fino a farla abortire, tanto il divorzio non glielo davano. Certo però non doveva esserci adulterio. E sì, due costole rotte salvano il matrimonio più di un bocchino random, ma solo con una bianca eh?! Il nero ci fa schifo, qui s’indossa solo il bianco tra le coperte. White pride. No pride. What is pride? La colpa oggi è dei videogiochi che incitano alla violenza. Dico, avete mai giocati Viva Pinata? Tu puoi uccidere delle inermi pinate con una pala che vola… OOOOH, viuuuulenza come urlava un certo Diego. La violenza è moderna, partorita da questa spocchiosa nuova generazione, distaccata dai radicali valori dei nostri nonni. Ma quali? I miei avi più antichi, d’un albero genealogico le cui radici sono così intrinseche da toccare il cuore del nostro pianeta godevano agli spalti del colosseo romano nel vedere uomini uccidersi o graziarsi per il solo gesto d’una mano. Altri miei avi viaggiavano per i mari violentando donne di colore perché oh, non trombavano da mesi ed erano stanchi del culo del mozzo, perché con l’igiene che correva il cazzo gli usciva meno marrone di quando lo mettevano. Io il mio pene lo voglio grondante. Quando mi diranno per l’ennesima volta che mai come ora la violenza dilaga su questo mondo, giuro prenderò i miei libri di storia e li brucerò uno per uno, perché tanto mi sa che i secoli passeranno ma l’uomo non imparerà mai dai propri errori.

Versione breve per i veri tipi metal, quelli trve, che non devono chiedere mai: ma tipo la gente i testi dei Sabaton li ha mai letti? Mica quelli parlano di quattro pischelli che fanno a gara di chi piscia più lontano mi pare.

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.