Editoriali Pascolando

Caccia alle streghe: dopo gli antifa, gli antimpa’

Viviamo in tempi noiosi: tutti con questi cazzo di social network a voler dire la loro noiosissima opinione circa il cazzo che me ne frega del loro vivere, impegnati come sono tra un selfie su cui masturbarsi della loro stessa immagine riflessa ed una scatarrata di carattere politico atta a leccare il culo da un parte e pisciar fuori dal vaso dall’altra.

Tutta libertà di parola dicono, un motto ripetuto da gente che la libertà di parola proprio non sa cosa cazzo sia e che farebbe meglio a mettersi la lingua tra le natiche. Ma in fondo, ditemi un solo ambiente che non sia contaminato dalla politica e dai suoi fanatici!

Cioè cazzo, sarò anche uno zombie di merda ma anch’io ho diritto a dire la mia perché sarò anche brutto ed ossuto, ma alla fine ho un millennio e passa di esperienza sia nel giudicare quel che vedo attorno sin dal primo Medioevo, ma soprattutto più esperienza nel cagare il cazzo, non ci potete far nulla stronzi: io sono più figo!

Su dai, perché irritarvi sul perché ammetto di esser superiore a voi? In fondo è quel che fate ogni volta che scrivete qualcosa, che postate online un vostro selfie, la foto della vostra cena, il vostro buco del culo…voi siete sempre i più fighi! Siete unici, inimitabili, ma alla fine avete tutti gli stessi comportamenti e siete solo una massa di pecore.

Per deformazione professionale, non posso dire zombie, perché mi sentirei offeso a causa dei luoghi comuni…..io non sono il solito zombie in quanto rutto, magno e cago esattamente come voi. E penso, pensate voi. E non ho nemmeno il cervello, perché si è decomposto. Come cazzo sia possibile? Beh cazzo non lo so, certe cose sono fuori dalla mia portata, i tuttologi siete voi.

Ora andate a leggervi qualche nanosecondo di incantesimi medievali su Google e tornate qui a fare i fighi e tirarvela da novelli Maghi Otelma.

Ma non perdiamoci in ciarlate da zombie, parlavamo di politica e demenza alla fine, la stessa che ha portato ben tre band hardcore, fino a pochi giorni fa presenti nel bill del Frantic Metal Fest, a rinunciare nel parteciparvi. L’hanno fatto per coerenza loro, mica sono come voi brutti fascisti che continuate a comprarvi le t-shirt (non dico ciddì perché quelli oggi al massimo ve li scaricate dai tracker russi) degli Impaled Nazarene! Loro sì che hanno le palle, brutte fighette mosce che non siete altre!

Allora torniamo seri. Ah, come dite, non lo siamo mai stati? Bene, allora continuiamo a cazzeggiare.

Già, gli Impaled Nazarene. Che brutti, ignoranti e soprattutto fascisti! Avete fatto bene, bravi, era ora che qualcuno si risvegliasse dal torpore di perbenismo, avanti tutta!

[SILENZIO MISTO A RISATE]

Ma che, scherziamo?

Sarebbe come definire Masha & Orso un manifesto deviante sulla pedopornografia degli orsi.

Ma quale razza di de-men-te riuscirebbe a credere alla stronzata che quattro de-men-ti come gli Impaled Nazarene, appunto, siano nazifascisti? Chi? Di cosa parliamo? Siete connessi col Mondo, fighette mosce? Dove cazzo ce lo vedete il nazifascismo in Mika Luttinen? Siete peggio degli inquisitori, ecco la verità, mentre ora potete tirarvela da grandi personaggi tutto di un pezzo vantandovi di essere coloro che, per coerenza “antifascista” (virgolette d’obbligo) siete quei COGLIONI che hanno rinunciato ad una grande opportunità solo per aver visto delle streghe con la svastica dove non ce ne sono!

No, perché questa è gente tosta eh? Mica da ridere, questi prima confermano la loro presenza al festival per poi uscirsene con la scusa che non avevano visto bene il bill, che loro sono gente tutta di un pezzo, tutta coerenza & no bullshits.

A proposito di ‘shit, se non ricordo male la loro bellissima e sensatissima mozione è stata poggiata anche dalla pagina del Metal Against Shit festival in un delirante post dove mostrava il “pericolosissimo” testo di uno dei loro pezzi. In pratica giudicavano la cosa alla lettera, non tenendo minimamente conto della vibrante ironia macabra, meglio noto come humour nero misto a sagace fanculismo nei confronti di ogni cosa atta a respirare, del combo finlandese. E credo che l’attitudine degli Impaled Nazarene sia cosa nota a tutti, no?

Bene, a questa gente no. Oh questa è gente con le palle, mica uno stronzo qualunque che che ha la “Shit” nel cervello come voi, brutti fascisti che comprate dischi che parlano di guerra, morte, distruzione e vaffanculi sparsi a caso. E se loro, tali antifascisti, ne parlassero, loro possono perché sono antifascisti e lo fanno per una giusta caccia alle streghe, voi no.

E la loro vorrebbe essere democrazia, quando in realtà son sono snobbettini viziati che non fanno altro che bandire questo e quello seduti nel salottino dove risiede il loro pc, il tutto con un semplice click del loro elettrotopo, come Feudalesimo e Libertà insegna, pagina che amo in quanto rimembra i miei bei vecchi tempi in cui ero un fulgido cavaliere del Bel Reame.

Ma ora per un attimo voglio esser buono, togliamo di mezzo i panni dello zombie e vestiamo quelli dell’essere umano come tutti quale sono: brutti & lerci “Antifa” del cazzo voi siete il peggio, siete talmente peggio che mio nonno, che ha patito purtroppo in gioventù le pene dell’essere davvero antifascista, risorgerebbe dalla tomba peggio del mio alter ego zombie per menarvi di brutto. Voi dell’antifascismo non sapete un cazzo in verità, non sapete nulla, niente, fottetevi. Oltretutto avete scoperto il black metal ieri, a momenti, pretendendo che questo parlasse di rose, fiori e giardinaggio vegano, ma poi siete venuti a contatto con la realtà e vi siete messi a piangere giocando agli inquisitori.

Fate schifo. Siete checche.

Checche rognose che si lagnano come i peggiori moralisti da social network, sempre pronte a puntare il dito contro qualsiasi cosa che non rispecchia la vostra opinione, altrimenti è fascista.

Bene ve lo dico io cosa siete: terroristi e dittatori. Gli stessi dittatori che dite di sfanculare, di voler opporre. Dite di voler essere contro un passato che non deve ritornare ma per veder quanto cazzo valete basta notare le cause che molti del vostro rango appoggiano: punizione contro chiunque osi difendersi e poi vincere a mani nude contro degli schifosi terroristi, opposizione casinara ai concerti di questa o quella band dove spaccate più cazzate all’unisono in cinque minuti di caciara che camere d’albergo in tutta la carriera dei Rolling Stones…quindi, chi è peggio? Poi, non aggiungo altro per moralità sia umana che zombesca.

Ma torniamo nei panni dello zombie, appunto. Non scrivo ciò con intento politico, noi zombie detestiamo la politica di qualunque fazione perché adoriamo tutti i tipi di carne fresca, basta che sia umana! Non sarebbe meglio un Mondo così? Tutto zombie, cannibali che se magnano ogni cosa vagamente umana senza far distinzioni di sessualità, pelle, palle e scroto?

Ed invece no, continuiamo con la moralità, il volemmose bene, basta che il mulino giri a vostro favore, altrimenti costui sarà una pecora nera.

Sapete qual è la verità? Che siete talmente imborghesiti che oggi vi spaventate per un cazzo di niente, siete talmente lavati nel cervello che il vostro presunto concetto di libertà è solo uno sputo in faccia a chi per la libertà ci ha lottato veramente. Tutto questa patetica caccia alle streghe è rivoltante: prima i Marduk negli States, adesso questo.

La differenza è che qui di fascismo non vi è neanche l’ombra, solo bimbetti annoiati che se la tirano ciarlando di coerenza. Ma io dico, cazzo del boia amaro, se avete una opportunità sfruttatela, suonate, fregatevene il cazzo di tutto come fanno solo gli Impaled Nazarene ed invece no, avete optato per una figura all’italiana degna di noi italiani!

Siete riusciti a far sembrare gli Impaled Nazarene gente seria cazzo, seria e soprattutto pericolosa, neanche se dentro ci suonassero Benny Musso, Adolf Hit Dell’Estate (grazie di esistere Cazzofrocio), Sylvester Stalino e MC Mao tutti assieme! Siete riusciti a peccare di professionalità con una figura barbina, ancora una volta. Sono certo che Mika Luttinen ora si stia spanzando dal ridere per quanto vi siete resi ridicoli.

E la beffa oltre al danno? “L’hardcore non è solo musica” ha scritto qualcuno, forse di una delle seguenti band, forse no. E lì davvero, vi augurerei una diarrea tossica, sul serio, perché davvero non si può leggere una frase del genere ad un festival METAL in quanto in tale situazione dovreste essere VOI ad adattarvi a LORO e NON VICEVERSA, BABBEI!

Babbei cazzo! E giocate con terminologie sociali come fossero acqua fresca: potere del dio punkabbestia di social, che vi metton tutto in bocca come fosse acqua!

Ora per coerenza voglio vedervi tutti contro TUTTI i dischi che blaterano di cose “contro”, tutti uniti contro TUTTO il metal, il neofolk, il punk e le opinioni brutali sparate in faccia contornate da storielle di guerra da quattro spiccioli. Uniti anche contro il porno. Tutto, cazzo.

Voglio vedervi davvero, così, perché solo in questo modo potreste essere coerenti, ma non lo fareste mai, in quanto vi è scomodo, siete solo dei poser da tastiera e non è necessario certe essere nazifasci o anarcomunisti per rendersene conto, siete comodoni impauriti, agiati e sporchi dentro.

E passate il tempo su Discogs a proibire le vendite dei dischi NSBM o presunti tali (come quanto successo con l’ultimo disco dei Nokturnal Mortum) solo perché a voi non va che questi vendano qualche copia a qualche naziskin sfigato: a me il NSBM fa schifo, anzi peggio, ma non cago il cazzo a chi se lo compra e chi lo crea, semplicemente lo cago e basta come ogni buon essere umano.

Alimentando il proibizionismo alimentate anche il desiderio di proibito, ricordatevelo, quindi dovete solo ringraziare che scrivete da dietro un pc, perché dal vivo un metallaro vero vi prenderebbe a dischi degli Absurd in faccia. Ma solo perché gli Absurd fanno schifo, sia chiaro. Ed a ben pensare nemmeno i Kataxu e Raven Dark son tanto belli, quindi vi lancerebbe pure quelli!

E non fate troppo i ribelli quindi, che vi meritereste solo le prese per il culo a vita peggio dell’NSBM.

Altro che Impaled Nazarene o Mika Luttinen feat. I presunti amichetti del fascio.

Viva gli zombie, abbasso gli Antifa e viva chi lotta per esser davvero libero: ascoltate gli Al-Namrood!

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.