Editoriali Pascolando

Phil Lynott – Cowboy Song (Tsunami Editore)

COWBOY SONG – La biografia autorizzata di Philip Lynott
Di Graeme Thomson
TSUNAMI – Euro 22,00

Tutti gli artisti che rispetto sono arrivati al limite, dichiarò Phil Lynott a pochi anni dalla morte, alcuni sono tornati indietro e hanno scritto della loro esperienza, altri non ce l’hanno fatta. E lui, indefesso rocker irlandese, anima indiscussa dei Thin Lizzy, di mille risse e macerie sentimentali, pareva saperlo di essere destinato a non farcela. Una vita all’insegna della perdizione e un libro, scritto dal giornalista musicale Graeme Thomson, in grado di solfeggiare l’anima di un uomo di eccezionale talento e incistata debolezza.

La storia di Phil, nero irlandese cresciuto in uno dei quartieri più poveri di Dublino e finito a esibirsi sui palchi più importanti di mezzo mondo è come un film di Martin Scorsese: irrefrenabile, pieno di eccessi, violenza mentale e dissidi interiori. La caratura artistica di questo bassista, cantante e paroliere fenomenale in grado di trasportare l’epica folk nei locali più sordidi del rock and roll, non è nota come dovrebbe. Questa splendida biografia ufficiale pubblicata da Tsunami dovrebbe essere un modello per il genere: accurata e approfondita senza sfiorare la pedanteria, evocativa e struggente, mai patetica e compiaciuta, l’opera di Graeme Thomson sa rivelare le contraddizioni, la fragilità e la dignità di un bellissimo perdente.

Ti potrebbe interessare anche