Recensioni Supernatural Horse Machine

Devil Within – Dark Supremacy

Devil Within

Dark Supremacy è un disco dei Devil Within prodotto dalla Ichigeki Records

Padrecavallo mi ha eletto ambasciatore del metallo in Giappone, che tradotto vuol :sono l’unico che ne può capire qualcosa di metallo e non solo orientale.

Ma Cavallo Goloso Sama, noi siamo solo dei poveri ignoranti innanzi alla tua immensa saggezza sull’oriente, come possiamo quindi essere degni di leggere le tue recensioni?
Semplice, alla fine di ogni mia lezione rimarrete sempre degli ignoranti maledetti, ma che avranno a differenza di altri, la possibilità di vantarvi con la tipa, o il tipo (perché non vi giudico) al fine di sniffargli le mutande vecchie di tre settimane.

I Devil Within mi sono piaciuti, se non fosse per un microscopico difetto grande quanto il fungo di Hiroshima che ho mangiato tre settimane fa: ossia che mancano così tanto di originalità che ho pensato di aver caricato per errore un disco doujin di un qualche comiket a caso passato.

Ora non fatemi spiegare di che cazzo sto parlando, ma andiamo dritti al sodo: le chitarre le fanno con lo stampino?

Allora ascoltate questo pezzo.

Non discuto sul labbiale moscio tipico di questi video. Ora ascoltate questo.

 

 

Certo mi direte che solo io le vesto ‘ste somiglianze, ma è vero che personalmente il melodic death metal giapponese sono anni che me lo mastico, tra band underground, colonne sonore di videogiochi rifatte in metal e non solo, etc.

Per dire, sono felice di ritrovare alla voce Yu Umehara (cuoricino), già cantante dei Merging Moon da cui estrae solo il growl, non troppo aggressivo oggi in Dark Supremacy, come invece mi ricordavo in Kamikakushi~神隠し.

Il resto della band non la conosco molto, o meglio i Thousand Eyes non mi suonano nuovi, ma di primo acchito ho pensato “cazzo i Thousand Leaves”, ma è stata una delusione cocente.

E quindi anche Dark Supremacy è una delusione? Ni.

Se non ci si aspetta nulla di speciale ecco che l’album scende liscio come se si fossero bagnati gli auricolari con la vasellina, ma senza un rapporto troppo lungo se no poi si trova difficile cagare per le prossime due settimane.

Il metallaro convinto invece urlerà che questa è la rovina del metal, e si suonava meglio quando si suonava peggio.

Io da Sdanghero orientale mi limito a chiudere il pezzo che i polipi sono cotti e le ragazze iniano a spazientirsi.

Ti potrebbe interessare anche