Interviste Sdanghere

Suture – Intervista all’autore del progetto noiser!

suture

Suture, è un progetto noiser powerelectronics italiano. Leggi l’intervista, equino renitente!

01. Iniziamo con una presentazione. Chi sei, chi non sei, perché ti chiami Suture, perché fai noise, quante volte al mese ti masturbi e con che mano?

Mi chiamo Cristian è sono un artista Noise/Industrial sardo più precisamente di Cagliari. Non sono molte le cose che vorrei essere. A volte non sono neanche me stesso. Mi chiamo cosi per via di una traccia degli SPK contenuta nell’album Information Overload Unit chiamata Suture Obsession.

Sono ossessionato da quella traccia e da quell’album, così tanto da averne rubato la parola “Suture”. Faccio noise perché è un genere che mi permette di buttare fuori tutto lo schifo dell’essere umano: la malattia, la perversione, la morte e l’indifferenza.

Penso che il genere noise (inteso come power electronics/harsh noise) sia un valido aiutante per questo compito. Sul piano tecnico mi permette di sperimentare nuovi suoni e rumori sempre più disturbanti che ricordino al tuo cervello che prima o poi dovrà spegnersi. I synth per questo giocano un ruolo fondamentale. In ambito PW/Industrial/harsh noise etc riescono a essere degli strumenti di tortura niente male. Riguardo l’ultima parte della tua domanda, onestamente, in tutta la mia vita mi sono masturbato giusto un paio di volte e con la mano destra.

Il Noise vende? (Sottotitolo inserito senza ragione, a parte che siamo dominati dalle macchine e dobbiamo rispettare il SEO

02. Ho notato una grande risposta del pubblico estero alle tue pubblicazioni. Il noise vende di più fuori o sono gli italiani che hanno la puzza sotto il naso?

Il noise vende decisamente più fuori sopratutto negli USA e penso anche molto in Asia. Non vorrei dire una cazzata, ma anche in Francia. Purtroppo questo è sinonimo di poca apertura da parte del pubblico nostrano. Ovviamente ci sono delle eccezioni; artisti italiani che fanno harsh noise che spaccano e con diversa gente che li segue.

03. Il miglior disco noise per trombare?

Masonna – Open Your Cunt

04. E qual è invece il disco noise/power electronics più noioso che tu abbia mai ascoltato?

In realtà non c’è un album in particolare che mi abbia mai annoiato.

Suture, la scena noise odierna, la politica e l’anarco-pornografia! (sottotitolo inserito al solo scopo di soddisfare il SEO)

05. Stavo parlando con un amico di come la scena noise di oggia sia noiosa. I progetti attuali usano tematiche banali e povere di idee, sei d’accordo? 

Penso che ognuno tratti il tema che più gli sta comodo, ma ovviamente sempre cambiando e non fossilizzandosi su un determinato tema.

06. Cosa ne pensi della politica nell’antimusica? Meglio un progetto anarchico, uno nazi o pornografico?

Trovo un po’ noioso chi tratta temi sempre inerenti alla politica. Non che detesti chi ne parla, ma a volte diventa troppo stucchevole. Personalmente preferisco un progetto anarco pornografico ahah.

07. Non trovi che nella scena noise pure le cover degli album siano un po’ prevedibili?

Sta all’artista se usare la semplicità o la complessità.

08. Spesso la gente si chiede come io faccia ad ascoltare questo rumore, mentre a volte mi chiedo come loro riescano ad ascoltare quell’orrore estivo. Tu come sopravvivi quando la reggaeton è nell’aria?

Ti dico solo che ho una vicina che non fa altro che mettere quella merda in continuazione, e ogni volta mi viene la voglia di tagliarle la gola.

09. Era meglio morire da piccoli, suicidarsi col tappa-turaccioli, soffocarsi con tanti batuffoli,che vedere ‘sto schifo da grandi?

Decisamente morire da piccoli

10. Un cavallo è per sempre?

Un cavallo è come un gioiello; è per sempre

11. Saluta chi vuoi.

Voglio salutare il mio cervello che fra un po mi lascerà.

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.