Articoli

Mangiacarne rules! Nina Moric ha il virus di Hanneman!

mangiacarne

Mangiacarne vs. Nina Moric. L’ex moglie di Fabrizio Corona… in effetti non saprei in che altro modo definirla… va beh, insomma lei fa sapere ai suoi fedelissimi seguaci che in Africa ha contratto il temibile batterio mangiacarne. Noi metallari conosciamo il nome tecnico di quello che è entrato ufficialmente nella VIP culture da poche ore. La fascite necrotizzante fu uno dei problemi che accompagnarono il nostro amato Jeff Hanneman degli Slayer nella tomba.

Secondo molti fan degli Slayer il chitarrista morì per questo motivo. Del resto era fico che Hanneman morisse per colpa di un virus formato piranha. E invece non fu quello ma la bottiglia. La Birra. Bevete, metallari, bevete la birra ma sappiate che lei è una puttana. Ha ucciso il vostro idolo.

Momento. Lui si è ammazzato di birra. E anche di parenti più feroci. Ma non prendeteci sul serio. Fate come vi pare. In ogni caso il fetuso batterio mangiacarne ora si fa largo nel botulino della Nina Moric. Sembra che rispetto all’acido ialuronico la coronista si sia ravveduta. Ma stiamo sempre parlando di un corpo ricco di effetti speciali. Di tutti i corpi che poteva attaccare, il povero mangiacarne si è preso un VIP (Very Important Puppet). E ora questo corpo truccato il batterio se lo puppa con tutte le schifezze che ne tengono in piedi l’illusoria floridezza.

Il Virus Mangiacarne sempre più VIP

moric

Nina Moric mentre percepisce l’avvento del mangiacarne nel suo involucro di silicone

La Moric, a malincuore ha dovuto rinunciare alle foto per questa sua ennesima disavventura. Avrebbe voluto mostrare ai suoi fedeli sottomessi le tremende ripercussioni del batterio mangiacarne sul suo corpo ma la cosa fa troppo schifo. Non è chic.

Ora sta prendendo gli antibiotici e presto tornerà in pista. Pare infatti che il batterio mangiacarne, se riconosciuto e combattuto per tempo, è abbastanza facile da sconfiggere. Se lo si becca tardi invece…

mangiacarne

è inarrestabile come Ronaldo in area di rigore. Diciamo che per la Moric le cose sono ben prima della metà campo.

Si potrebbero fare un sacco di riflessioni sul corpo mediatico preso di mira da un batterio anch’esso divenuto molto chiacchierato. Diciamo che la Moric e il mangiacarne sono uno di quei meravigliosi flirt auspicabili da agenti e fotografi.

Il batterio necrotizzante è parte delle cronache da un po’. Ultimamente ha messo a segno un bel colpo, portando alla tomba un tizio americano.

In ogni caso, auguriamo alla Nina Moric di tornare in pista quanto prima. Il folle mondo suicidario ha un estremo bisogno dei suoi aggiornamenti fotografici.

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.