Articoli Fatal Report

Frantic Fest – Open The Gates con zanzare!

frantic fest

Io e Ruggiero Cavallo Goloso abbiamo deciso di informarvi (quasi) in diretta sul Frantic Fest. Lui mi manda audio estemporanei dall’evento e io combino le cose che mi dice in articoli comprensibili. Il problema è che più va avanti la prima serata, quella dell’Opening Party, di cui vi abbiamo già parlato i giorni scorsi, e più gli effetti dell’alcol rendono i discorsi del nostro corrispondente “complessi”. Ruggiero, appena arrivato, ha dovuto registrare subito due novità sgradevole. La prima ve la diciamo dopo, la seconda è questa. L’area del camping non è la stessa della scorsa edizione. Lui si è raccomandato con me di non essere offensivo nel dirlo ma il terreno su cui lui e i suoi compagni di stalla pernotteranno fa veramente schifo. Oltre a essere pieno di fottutissime zanzare il posto è uno spiazzo di cemento. Inoltre l’area camping è troppo distante dal palco. Ruggiero mi assicura che le sue gambe stanno sanguinando per i morsi delle zanzare e che presto, essendo lui emofobico, sverrà come una merda.

Siamo in Italia 1 – Frantic Fest 0

passL’Opening Party prevede tre esibizioni di un certo livello. I Vibratacore, i 217, gli Zolfo e in più c’è un Dj Set chiamato Internazionale Trash Ribelle. Per quanto riguarda il primo gruppo, Ruggiero se l’è perso perché svenuto causa emofobia da zanzare. A quanto si arguisce dai suoi vocali, sembra che gli Zolfo abbiano suonato prima dei 217. Sembra.

La band barese ha fatto un gran concerto anche se, essendo Ruggiero di Bari e avendoli visti decine di volte, non è riuscito a cagarseli molto fin quando i poteri dell’alcol non l’hanno aiutato a dimenticare di averli mai visti. A quel punto ha indossato la sua maschera da cavallo e se li è goduti. Gran bella realtà, gli Zolfo. Sludge Stoner Doom Metal di livello. Il loro sound è così sodo e imperioso che Ruggiero, mentre si riscopriva al banchetto bar, fumando e bevendo, con degli amici estemporanei, ha esclamato “oh, ma chist so gli Iron Monkey??? Ah, no, sono gli Zolfo”. E dopo si è rituffato nella mischia e ha fatto stage diving su una folla di zanzare.

L’esibizione della terza band che però potrebbe essere la prima o la seconda mi arrendo

Durante l’esibizione della terza band, forse i 217, sembra che per Cavallo Goloso, tra pottini e birroni tutto sia diventato più difficile. Il suo racconto diventa via via desolante, tra risse amorose con la fidanzata per una birra non condivisa e svenimenti etilici di qualche altro amico sdanghero. Nonostante i deliri e la voce sempre più impastata, Ruggiero è riuscito a esprimere un concetto abbastanza spendibile. Il palco grande che c’è quest’anno al Frantic Fest non ha la stessa energia e atmosfera del palco piccolo che c’era lo scorso anno.

A mezzanotte Goloso è così fuori che potrebbe anche trovarsi dentro un Autogrill abbracciato a un frigorifero di birre, con la filodiffusione di Giusy Ferreri nelle orecchie e non al Frantic Fest. Purtroppo credo sia davvero ancora al Frantic. Purtroppo per il Frantic Fest, intendo. I 217 sono piaciuti a un cavallo golosamente ubriaco, ma potevano essere ancora gli Zolfo, i Vibratacore o delle zanzare che facevano bisboccia attorno alle orecchie equine del nostro.

Ancora due cose che mi ha riferito il Goloso. 1) al Frantic Fest sono state vietate le lattine quindi

Siamo in Italia 2 – Frantic Fest 0.

Ruggiero si è portato il materassino bucato e non quello gonfio e integro. Domani avrà di sicuro il mal di schiena. Vale a dire

La vita è dolore 1 – Ruggiero Cavallo Goloso Musciagna 0

Al Frantic Fest c’è anche lo sdangherissimo Santo Premoli. Eccolo qui insieme a qualcuno con la maschera di Ruggiero che potrebbe essere Ruggiero.

frantic fest

L’ultimo messaggio di Ruggiero dice che l’Opening Party non è stato granché. La vera partita però inizia domani. Cioé oggi, mentre state leggendo. O forse ieri. O magari un mese fa se scoprite questo articolo solo un mese dopo. State connessi con noi comunque, se volete sapere tutto del Frantic Fest senza esserci. Non vi capiamo perché lo desideriate tanto ma faremo di tutto affinché possiate farlo. E questo perché siete importanti per noi e vi vogliamo bene. Speriamo che domani Ruggiero abbia meno distrazioni e ci renda sul serio un resoconto delle esibizioni. E che la smetta di inviarmi vocali solo con dei rutti.

Se vuoi scoprire come è andata la prima, la seconda e la terza giornata clicca!

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.