Articoli

Mindhunter – Quali casi vedremo nelle prossime stagioni?

mindhunter 4

Mindhunter 3 non è ancora stato confermato. Però si sa, Netflix prende sempre un po’ di tempo prima di dare il via ai lavori di una nuova stagione di una delle sue serie. Quella prodotta da David Fincher  è andata benissimo e ha soddisfatto le attese del pubblico e della critica, quindi il lungo sì di Netflix è uno scaramantico proforma. David Fincher è ottimista, del resto. Secondo lui Mindhunter andrà filato come un treno fino alla quinta stagione. Tante ne ha previste ed è sicuro che tante ne potrà fare. Ma non vi aspettate una resa dei conti con Dennis Rader già in Mindhunter 3. BTK, continuerà infatti a essere una cornice per altri incontri con serial killer (Ted Bundy, Henry Lee Lucas, Richard Ramirez) e indagini lunghe in stile Atlanta.

E a proposito di queste nuove indagini, quali saranno quelle di Mindhunter 3, 4 e 5? Spulciando il libro Mindhunter uscito in Italia per Rizzoli a metà anni 90 (e ora fottutamente introvabile) ci è possibile fare una previsione abbastanza precisa.

Le prossime stagioni di Mindhunter parleranno di…

mindhunter

Mindhunter 3 si svolgerà nei primi anni 80. Più precisamente dal 1981 all’84. Il caso che Holden Ford e Bill Tench affronteranno sarà quello di Robert Hansen, “il cacciatore di donne” già portato al cinema nel film The Frozen Ground (in italiano Il cacciatore di donne) da Scott Walker, con John Cusack nella parte del maniaco e Nic Cage in quella del detective.

“L’uomo è la preda più pericolosa”. Se ve ne intendete di serial killer cinematografici questa battuta non dovrebbe suonarvi nuova. Era la frase che scrisse Zodiac nella prima lettera ai giornali. L’enigmatico killer si riferiva a un vecchio film: La pericolosa partita (1932) diretto da Irving Pichel e da Ernest B. Schoedsack, i registi di King Kong.

La pellicola, riportata sullo schermo ancora molte volte negli anni, tratta di un uomo ricco e folle, il conte Zaroff, che possiede un’isola e si diverte a usarla come riserva di caccia di prede umane.

Ecco, mentre Zodiac si rifaceva vagamente agli spunti di questo film per le sue incursioni letali, Robert Hansen imita alla lettera Zaroff. Non ha un’isola ma l’Alaska intero per cacciare e possiede anche un piccolo aereo privato per spostarsi e fucili di precisione, balestre e altre belle robette.

Mindhunter 4 invece sarà ambientato nella seconda metà degli anni 80 e stavolta parlerà del caso Wayne Nance. Il Killer di Mussoula, Montana, famoso nella storia dei maniaci seriali come quello che poi fu ucciso da una delle sue vittime. Non sarà facile per David Fincher gestirne la vicenda. La storia di Nance non è così celebre e neanche troppo entusiasmante. Gli sceneggiatori dovranno guadagnarsi la pagnotta, sperando che non finiscano per strafare, come nel caso del piccolo figlio psicopatico di Tench.

wayne nance

E per la quinta stagione: Dannis Rader a noi tre.

In Mindhunter 5, Ford e Tench se la vedranno finalmente con BTK. Sarà lui la grossa preda da catturare. La realtà ci dice che avremo un lieto fine. Anche se… beh, vedere Dannis Rader a processo, che racconta tutto arrapato i particolari degli omicidi davanti ai parenti delle vittime, ci dice che nella vita vera i lieti fine fanno schifo comunque.

In ogni caso sarà una conclusione col botto. Senza nulla togliere a Unabomber, che probabilmente farà capolino anche lui tra la quarta e la quinta stagione di Mindhunter.

btk

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.