Tutti gli articoli di

Alessandro Viti

Articoli

BILANCIO DEL METAL DECENNIO – (terza parte) GENTE UN PO’ MENO VETUSTA

 “You call yourself a singer/but you look like Jerry Springer/ and your favorite band is Winger”. Già, eravamo rimasti agli Winger. Bersaglio facile nel dissing tra Fred Durst e Jonathan Davis giovani e rampanti nel 1998. Venti anni dopo, la legacy dei Limp Bizkit è oggetto di derisione non meno che quella del buon Kip, e l’ultima volta che ho visto Jonathan Davis in un festival era a cantare le sue lagne soliste a metà pomeriggio prima dei Pumpkins United. Continua a Leggere

Articoli

BILANCIO DEL METAL DECENNIO – I GRANDI ANTICHI

grandi antichi

(seconda parte, la prima era qui)

ROCK OF AGES

Il criterio per ordinare questa ricognizione decennale di uscite sarà anagrafico, nella convinzione che le condizioni materiali che sottendono alla produzione di un’opera artistica differiscano in caso si sia vecchie glorie alle ultime cartucce, artisti di mezz’età più o meno ancora in forma o giovani leoni affamati di gloria e ricchezza, per quanta si possa ottenerne in epoca di streaming, coda lunga, consumi di nicchia e mercati divergenti. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

ECLIPSE – Giganti! La recensione del nuovo Paradigm

eclipse

Credo che in futuro, quando sarà storicizzata la scena metal degli anni dieci, andrà tenuta in una considerazione maggiore di quanto si faccia adesso la produzione degli Eclipse. Il gruppo svedese si è stabilito come sicuro e costante punto di riferimento dell’hard rock melodico, con una serie di dischi di alto livello esecutivo e soprattutto compositivo. Continua a Leggere

Articoli

Canzoni non metal che sono metal (the italian Files, part II)

Tremate, tremate! Le streghe son tornate! Torna la rubrica che ha compromesso la reputazione di un blog che già di suo si propone di parlare di “fica, clisteri, metallo, metallo, metallo e metallo e poi metallo e clisteri, baffi, cuoio, donne muscolose”. La rubrica che i lettori più avveduti hanno definito un compendio di stronzate mega-galattiche.

Are you ready for some darkness? Torna…

Canzoni non metal che sono metal (the italian Files, part II) Continua a Leggere

Articoli La Truebrica del fantino Recensioni

Tool a bocce ferme – Riflessioni a un mese dall’uscita di Fear Inoculum!

fear inoculum

LA FUNZIONE TOOL (SUPERFICIALE)

Una volta, a inizio millennio, parlavo con un mio coinquilino che, quando seppe che scrivevo per una rivista metal, mi disse che lui amava molto OPIATE (pronunciato come si scrive) dei Tool. Penso di poter dire che quella persona non aveva particolari interessi musicali né in senso lato culturali, dato che la sola altra cosa che ricordo di lui è che mi sottoponeva a estenuanti serate televisive davanti a Zelig su Italia 1. Perché un prodotto di popular music high-brow come i Tool, allora? Quale funzione svolgevano per lui? Scomodando i padri della sociologia e i primi tra i meme che ci accompagneranno in questo longform, presumibilmente quella di consumo distintivo, autocertificazione di gusto più raffinato di quelli della massa. Continua a Leggere

Articoli La Truebrica del fantino Recensioni

Slikpnot – Noi non siamo fatti per voi!

slipknot

SLIPKNOT – We Are Not Your Kind (Roadrunner)

– Pipponcino storicizzante per introdurre gli Slipknot in modo solo apparentemente oggettivo:

Nonostante la persistenza di hater e detrattori, i numeri dicono che gli Slipknot sono uno dei pochissimi gruppi metal a essere diventati veramente grandi nel nuovo millennio. L’ascesa allo status di classici si colloca nel periodo di Subliminal Verses e All Hope Is Gone, due ottimi lavori di metal variegato il giusto per compiacere tutte o quasi le tipologie di ascoltatori del genere, che si erano precedentemente polarizzate sull’esplosivo ma divisivo esordio, mentre il pur creativamente meno brillante Iowa era servito a guadagnare street cred grazie alla sua impostazione più estrema. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.