Tutti gli articoli di

Marco Benbow

Articoli Le Sdanghere di Sdenghere

Le Sdanghere di Sdangher: Claudia Gerini

Io Claudia Gerini non l’ho mai presa in considerazione. Tutto il mondo intorno a me ripeteva ossessivamente che era una bonazza indubitabile, eppure a me non smuoveva la pelvica, vattelappesca perché. Forse il perché ce lo so invece, di solito quello che mi frega è il cocktail “film che mi piace + attrice bella”, a quel punto mi scatta l’innamoramento e non c’è verso di farmi cambiare idea, anche se l’attrice (secondo me) bella è in realtà un cofano di una Dacia. Continua a Leggere

Editoriali Pascolando

SPECIALE DEEP SPACE METAL! QUANDO LO SPAZIO SI FA HEAVY! (a cura del dottor Benbow)

Ci sono dischi che equivalgono ad un biglietto di sola andata sulla USS Enterprise per “esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita e di nuove civiltà, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima”, da qualche parte nello Spazio: ultima frontiera.

Vi starete già sintonizzando sugli Hawkwind, o sui concept di Lucassen e dei suoi Ayreon, i più raffinati avranno pensato ai bellissimi dischi, solisti e non, di Simon House (High Tide); beh certo, anche quelli non sono trascurabili, però intendevo album che, più che appartenere al filone codificato come “space rock” (che in genere tende fisiologicamente a sconfinare nel progressive), sono radicati soprattutto a livello di liriche e atmosfere nel grande cosmo stellato. Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

Speciale Skyclad – The Ultimate Pagan Metal Band!

Skyclad sta per “nudità rituale”, alla lettera significa che si è coperti dal solo cielo, ovvero una vita dedita al culto e al rispetto di Madre Natura. Una sparata professoral-accademica in apertura di trattazione fa sempre la sua porca figura e così posso introdurre le mie considerazioni sulla band che vede protagonista Fra Martino valchirio dopo la sua fuoriuscita dai Sabbat. Non mi dilungo sulla band di Andy Sneap, si sappia solo che personalmene li apprezzo assai assai. Continua a Leggere
Editoriali Pascolando

Gallina vecchia fa buon rock! Da Cher a Joan Jett, da Lita Ford a Stevie Nicks, uno speciale che ci aggiorna sul conto di tutte le belle pollastrone che hanno superato la mezza ma che continuano a darci dentro con il ruoooock!

Riflettevo sul fatto che ci sono diverse signore un po’ agée del rockarolla che hanno fatto la Storia e che ancora oggi danno le paste a molte delle nuove “giovani” rock band. Non che non vi siano ottime realtà in circolazione sulle quali riporre la propria attenzione, e poi alla fine mi pare inutile discuterne, tanto per ogni nome che salta fuori ci sono le relative fazioni belligeranti opposte e contrarie (“sono fantastici….fanno schifo….la tua mamma fa la escort e neanche è tanto brava….e te lo sai che sei figlio dell’idraulico?….” etc etc). Continua a Leggere

Articoli Le Sdanghere di Sdenghere

TARJA, BELLISSIMA, BRAVISSIMA, MA POCO CORAGGIO!

  Ma quanto è bella Tarja Soile Susanna Turunen Cabuli? Ma quanto è brava Tarja Soile Susanna Turunen Cabuli? Avrebbe potuto tranquillamente fare l’attrice o la modella e nessuno avrebbe potuto obbiettare un’acca. E però la figlia di Kitee (ridente cittadina situata nella Carelia settentrionale, nota per ospitare la più grande e antica foresta di betulle e larici di tutta la Finlandia – e su Wikipedia c’è scritto, testuale: “È la cittadina natale della band metal di fama mondiale Nightwish“) ha ricevuto in dono da Madre Natura una voce sublime, e il suo primo pianoforte a 6 anni.

Continua a Leggere
Articoli Le Sdanghere di Sdenghere

LE SDANGHERE DI SDENGHERE: NICOLE MINETTI, IL SILICONE DI DIO.

Nicole Minetti, il silicone di Dio, è un parto di David Cronenberg, sono arrivato a questa conclusione dopo attenta riflessione. Cronenberg è uno che ha l’ossessione delle modifiche corporali, lo chiamano mister “Body Horror,” ovvero il corpo attraverso  mutazioni, anche genetiche, innesti, impianti, incroci, trapianti di pezzi su altri pezzi. Creazione di ibridi, possibilmente migliorativi. Va da sé che le cicatrici fisiche si riflettano poi anche sulla psicologia di chi le subisce. Nicole è una creatura di livello superiore, arrivata alla perfezione mediante vari stadi di trasformazione del proprio aspetto.

Continua a Leggere
Metallo non Metallo Recensioni

ORDO ROSARIUS EQUILIBRIO – ALL THE SECRETS OF THE TORTURE GARDEN

“If Christ is the Answer, then what is the Question?” Esiste una musica in grado di personificare il Male? Suoni capaci di dar forma, immagine e carne al Male Assoluto? Nella vostra carriera di ascoltatori di musica vi siete mai imbattutti in qualcosa che vi abbia seriamente destabilizzato all’ascolto? Fermi, rimettete a posto il ciarpame di gente che si dipinge la faccia di bianco, si fa lo sciampo col sangue di capra delle alpi svizzere e si deterge le ascelle con l’eau de Belzebù, non esiste gruppo black metal al mondo che possa spaventare un individuo sopra i 13 anni. Basta un pezzo a caso dei Black Widow, degli Amon Düül o dei Death In June per asfaltare la produzione di intere legioni di bimbiminkia o ragazzottiscresciutiminkia che giocano a fare i misantropi satanassi.

Continua a Leggere