Tutti gli articoli di

Pietro La Barbera

Interviste Sdanghere

Intervista a Jennifer Crepuscolo – Il satanismo etico

Jennifer Crepuscolo

Non ho mai tollerato i pregiudizi, in nessun ambito, perchè intorno a noi si muovono tanti piccoli mondi che noi giudichiamo con inarrivabile superficialità, rischiando spesso di tramutarci in carnefici delle minoranze e del pensiero altrui. Con Jennifer Crepuscolo, fondatrice dell‘Unione Satanisti Italiani, mi sono addentrato in uno di questi mondi: quello del satanismo, nel tentativo di darne un’immagine più coerente e scevra dalle solite banalità. Sono consapevole della mia scarsa conoscenza della materia e questo mi ha obbligato a formulare delle domande banali, che però sono state occasioni fruttuose per smontare alcuni luoghi comuni, scoprendo un culto sotterraneo che si fonda sull’etica.

Ringrazio Jennifer Crepuscolo per aver accettato di rispondere, anche alle domande più scomode e per certi versi insensibili, ma soprattutto per aver sopportato i miei numerosi tentativi di convertirla al culto dell’heavy metal.

Continua a Leggere

Articoli

NWOBHM: La storia dalle parole di chi supportò il metal alle origini!

8 Maggio 1979: al Music Machine di Londra Angel Witch e Samson aprono per gli Iron Maiden, in quello che è considerato l’evento che segna l’inizio ufficiale della NWOBHM. In realtà il sottobosco hard’n’heavy inglese è già da tempo in ebollizione, ma il termine “New Wave of British Heavy Metal” viene coniato e utilizzato per la prima volta il 19 maggio 1979, sulle colonne di Sounds, in un report scritto da Geoff Barton e relativo proprio al celebre concerto londinese. Continua a Leggere

Interviste Sdanghere

Due chiacchiere con Michele Tollis – “Ancora oggi torno nel bosco”

Il mio tempismo a volte è sorprendente, come se avessi un sesto senso a guidare le mie azioni, i miei pensieri. Così mi capita di affrontare una lunga chiacchierata con Michele Tollis, papà di Fabio, una delle vittime delle tristemente note Bestie di Satana, e pochi giorni dopo leggere con stupore la notizia della scarcerazione di Andrea Volpe, uno degli aguzzini di Fabio e Chiara Marino. Doveva essere un’intervista, tuttavia mi viene chiesto di limitarmi a una conversazione dalla quale estrarre solo alcuni passaggi per farne delle considerazioni. La nostra è una conversazione ricca, torrenziale, e sebbene mi trovi inizialmente a disagio, almeno sul piano emotivo, è lo stesso Michele a mettermi a mio agio, aprendosi come se parlasse ad un amico, ad un figlio. Continua a Leggere

Articoli

Mai giudicare un disco dalla copertina! – Quali sono gli Artwork più sbagliati della storia dell’heavy metal?

Oggi ho imparato a non fidarmi delle copertine dei dischi, a dare loro una possibilità a prescindere dall’impatto dell’artwork, senza lasciarmi troppo influenzare da quello che di fatto è il primo elemento che un disco ci pone davanti, un po’ come fosse un biglietto da visita. Ma non è così semplice, e non nego che da ragazzino, nel mio primo vero approccio con l’heavy metal, la copertina di un disco giocò un ruolo importante. Continua a Leggere

Articoli

Speciale Manilla Road – Epic metal e la strada della luce

manilla road

Il 27 luglio del 2018 ci lasciava Mark Shelton: istituzione dell’epic metal, un’icona autentica per gli appassionati del genere: una sorta di hippie sopravvissuto all’inesorabile scorrere del tempo.
Con la “sua” creatura, i Manilla Road, fondati a Wichita (Kansas/U.S.A.) nel 1977 insieme al batterista Ben Munkirs, questo guerriero del metallo ha lasciato in dote agli appassionati di epic metal un’eredità artistica che ogni metallaro che si rispetti avrebbe il dovere morale di preservare da qui all’eternità, di generazione in generazione. Continua a Leggere

Articoli

Black Death – Sound Barrier: afroamerican heavy metal!

black death

Nell’universo tendenzialmente “bianco e purista” dell’heavy metal statunitense, deve aver stupito e non poco l’intrusione di due formazioni interamente composte da musicisti afroamericani. Le prime esibizioni dei Black Death e dei Sound Barrier saranno accolte invitabilmente allo stesso modo a distanza di 3.773 km, quelli che separano Los Angeles (California) e Cleveland (Ohio): “Quattro negri che suonano heavy metal? Mai vista roba del genere!”. Continua a Leggere

Fatal Report Interviste Sdanghere

Speciale Metal Conquest – Intervista ad Alicia Ratti – Orgoglio e passione al servizio dell’heavy metal!

L’ho atteso per mesi, un po’ per il desiderio di tornare a Roma e riabbracciare molti amici che per ovvie ragioni geografiche vedo di rado, un po’ perchè negli ultimi tempi, in Italia, i festival dedicati all’heavy metal tradizionale e rivolti all’underground, stavano pericolosamente scarseggiando. Il Metal Conquest era un’occasione davvero imperdibile e così ho affrontato la lunga trasferta, tornando a casa pienamente soddisfatto e con la speranza di non dover attendere troppo per rivivere una simile esperienza. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

I Gothic Stone e l’epicus doomicus italicus di Haereticus Empyreum

gothic stone

Lo ammetto: non sono molto attento alla rinascita dell’heavy metal che ha caratterizzato il nuovo millennio, pertanto le mie attenzioni sono generalmente più rivolte al passato, riservando solo a pochi intimi l’onore di entrare a far parte della mia collezione di dischi. Per una volta ho deciso di fidarmi, dando un’opportunità ai nostrani Gothic Stone, ma per una ragione ben precisa; infatti, il gruppo siciliano è la creatura di Salvatore Falluca: in assoluto una delle persone più esperte e competenti in ambito rock e metal che io conosca. Continua a Leggere

Articoli

La rinascita del vinile durerà oppure no?

vinile

Da un po’ di tempo a questa parte sento parlare con una certa frequenza della rinascita del disco in vinile, il cui mercato è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni facendo registrare numeri capaci di far drizzare le antenne anche ai pigri media nostrani, con tanto di approfondimenti e servizi dedicati nei principali notiziari televisivi. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.