Tutti gli articoli di

Ruggiero Musciagna

Recensioni Supernatural Horse Machine

Devil Within – Dark Supremacy

Devil Within

Dark Supremacy è un disco dei Devil Within prodotto dalla Ichigeki Records

Padrecavallo mi ha eletto ambasciatore del metallo in Giappone, che tradotto vuol :sono l’unico che ne può capire qualcosa di metallo e non solo orientale.

Ma Cavallo Goloso Sama, noi siamo solo dei poveri ignoranti innanzi alla tua immensa saggezza sull’oriente, come possiamo quindi essere degni di leggere le tue recensioni?
Semplice, alla fine di ogni mia lezione rimarrete sempre degli ignoranti maledetti, ma che avranno a differenza di altri, la possibilità di vantarvi con la tipa, o il tipo (perché non vi giudico) al fine di sniffargli le mutande vecchie di tre settimane. Continua a Leggere

Articoli Interviste Sdanghere

Io Ho Gravi Malattie e voi?! – L’intervista

Intervista a Ho Gravi Malattie, progetto noise di all’insegna della setticemia e della malasanità più barbina. Domande a cura dell’infettivo cavallo goloso Ruggiero Musciagna.

1-La prima domanda è sempre la più stupida, quindi dritti al sodo. Che ne dici di presentarti al pubblico? Chi è Ho Gravi Malattie, e perché si chiama Ho Gravi Malattie? Di che gravi malattie devo avere paura?

Mi han suggerito di evitare queste domande con astuzia felina, vediamo cosa si può dire. Dunque, HgM è un anziano condominio, che sta più di là che di qua. Per il nome devo raccontarvi una breve storiella. HgM è il nickname da quando avevo circa 10 anni, ho sempre usato questo, sicché, nel 2002/2003, mentre cazzeggiavo su un forum di musica ormai defunto, una giovane utente mi chiese quale fosse il significato delle tre lettere, le risposi ‘a te che suggeriscono?’, e in un microsecondo la risposta fu Ho.Gravi.Malattie. Risi così tanto che me ne appropriai, anche se il vero significato potete trovarlo nella Tavola Periodica degli Elementi. Malattie da cui stare alla larga? La solitudine: è invisibile, non ha odore, l’avverti, sai come curarla ma ti fa fare comunque brutte cose. Continua a Leggere

Noisy Horse Recensioni Ruggiti e Nitriti

Controlled Death – Black Lucifer Rising

Controlled Death

Black Lucifer Rising è un disco di Controlled Death, prodotto dalla Deathbed Tapes

Sono convinto che a questo mondo non esiste persona che abbia sentito tutti gli album, compresi side project, di Masami Akita, in arte Merzbow. La sua discografia è così immensa che è impossibile starvici dietro, figuriamoci poi aver sentito tutto. Non fai in tempo a concludere che so l’ascolto della laptop era, che ti ritrovi bombardato da almeno altri cento dischi usciti solo quest’anno. Ma cosa centra Masami Akita con la recensione che sto facendo? Poco e niente, però lui non solo è l’artista più prolifico nella scena giapponese, ma anche punta dell’Iceberg della suddetta scena; bazzicata da molti, ma compresa da pochi. Continua a Leggere

Furia Cavallo del Nord Recensioni Ruggiti e Nitriti Supernatural Horse Machine

Whiskey Ritual – Mirare alla vena senza paura!

Whiskey Ritual

Black Metal Ultras è un disco dei Whiskey Ritual in uscita ad Aprile per la Folter Records.

C’è un aneddoto divertente sui Whiskey Ritual che mi riguarda. Non li ho mai visti live, ma i Forgotten Tomb li ho visti almeno tre volte. E il batterista è lo stesso. Asher (al secolo Gianmarco Rossi). Ebbene, quando lo incontro, i Whiskey Ritual sono sempre prossimi alla pubblicazione di un nuovo album, e ogni volta gli chiedo “uè, ma perché non scendete mai in Puglia?”. A dire il vero, nel 2012 (o era il 2013, non voglio dire cazzate e certamente non voglio andare a controllare su google la data) i Whiskey scesero a Squinzano con i Forgotten. Ovviamente me li persi. Da allora è un continuo sperare che tornino. Però hanno pubblicato a cadenza regolare dopo ogni nostro incontro tra me e i Forgotten un nuovo album, e questa è cosa buona e giusta.

Continua a Leggere

Pascolando

La censura in tempi di nazional social ismo!

In questi giorni uno dei miei argomenti preferiti non è il comunismo, cioè quello lo è sempre, ma si è aggiunto un nuovo tema che mi preme parecchio: la censura.

Ho discusso più volte col Padre Cavallo e con i miei amici equini su quando e se sia lecito nascondere qualcosa? È una domanda difficile, perché se ci pensiamo a fondo… non è forse fascista come attitudine?

Già sento il rumore dei forconi pronti a falciarmi, ma prima lasciatemi argomentare, poi scannatemi come meglio credete. Continua a Leggere

Doomsday La Truebrica del fantino Recensioni

Ataraxie – Résignés

Ataraxie - Résignés

Résignés è un disco degli Ataraxie prodotto in vinile e cassetta dalla XenoKorp, mentre in doppio cd dalla Deadlight Entertainment.

Sembra l’inverno abbia deciso non lasciarci ancora, colpendo dove fa più male il mio già fiacco sistema immunitario. E mentre fuori la pioggia cade a intermittenze disturbanti, perché non arricchire la propria giornata ascoltando del buon funeral doom metal? Continua a Leggere

Articoli Giapponesate

The Friends-Eater Classroom – Manga di senno!

The Friends-Eater Classroom

The Friends-Eater Classrom di Tomogui Kyoushitsu è un manga appena tradotto in rete.

Nel caso ne vada della vostra vita, sareste capaci di mangiare un vostro amico?

Questo è l’incipt di Tomogui Kyoushitsu, all’inglese The Friends-Eater Classroom, manga la cui traduzione “amatoriale” sempre in inglese è stata conclusa da pochi giorni.

Dimenticato, forse per un giusto motivo, nella lista delle cose da leggere lasciate a metà, mi arriva la notifica riguardo la conclusione della traduzione. Trentanove capitoli per ben quattro volumi. Continua a Leggere

Pascolando

Fattacci metallari – 15 casi poco noti di criminalità e perversioni

fattacci

Fattacci metallari

Su di un palco sono i nostri dei, ma una volta scesi dal loro trono scordiamo che sono semplici umani, mortali come noi.

Sanguinano se li tagli, piangono se gli fai del male e muoiono come ogni essere vivente, del resto. Però a volte ce ne dimentichiamo e caschiamo dal pero quando una rivista ci riporta a lettere cubitali un titolo col nome di artista X corredato delle più sporche nefandezze. Pare strano che lo possa fare un nostro amico, figuriamoci il nostro mito.

Se però in scenari come il black metal la cronaca nera è stata una manna dal cielo, capace di arrivare ai cancelli della Silicon Valley d’Hollywood, le ferite che possono lasciare un suicidio nella mente di chi sopravvive non si rimargineranno mai. Continua a Leggere