Tutti gli articoli di

Simon Broglio

heavymmerda!

Heavymmerda – Stavolta siamo al delirio dello Scat Metal e il Macinateschi Impera!

Eccoci qui, cari metallari dal dente avvelenato, a scartabellare nelle pile di discacci da dimenticare che il buon Padrecavallo mi fornisce a josa, con malcelato sadismo, sapendo che li ascolterò tutti.

Meno male che ho il mio fido assistente, Gzimprurert il Macinateschi , che allegramente rosicchia una tibia, attendendo incauti gruppi metallosi di bassa lega e pessimo livello che suscitino la sua ira funesta.

Anche oggi, come al solito, abbiamo amplia documentazione della profonda mancanza di gusto che serpeggia tra le fila, non temete quindi, ci sarà da ridere, vedrete. Continua a Leggere

barn to be wild

Barn To Be Wild – Il metallo della vecchia guardia

barn to be wild

Un’antica profezia centaura dice che quando ci metteranno tutti ai domiciliari e non ci daranno più la birra, una grande guerra comincerà e il mondo finirà.

Tremate e cagatevi addosso, la fine è vicina e la birra scarseggia.

Però, pensandoci bene, mio nonno diceva “Se devi fare una cosa falla bene”, nella sua officina di trattori e camion (era uno grosso, lui, mica pizza e fichi) e di conseguenza io vi dico “Prepariamoci!”. Il che nel mio caso, visto che guerre e carestie mi sembrano cose impegnative anzichenò, si traduce nel cercare una colonna sonora adatta a questi giorni che ci separano dalla (inevitabile, a questo punto) fine col botto/estinzione di massa.

Compito non facile, ma mi vengono in aiuto le tante nuove uscite discografiche di questo periodo. Continua a Leggere

Pascolando

Copertina di aprile: Pupo che lo mette al Covid 19

Il supermandrillo del pupanesimo violenta il Covid. E vince. E si diverte pure. E se ci lasciasse le piume lo farebbe con superiorità. Contronatura pure, se gli va. Indovinello, indovinello. Piccolo di statura, decisamente non il prototipo del maschio attraente ma a proprio modo carismatico, l’uomo di cui parliamo è riuscito a mettere a segno una serie di eventi davvero notevoli. Vado ad elencare siore e siori: Continua a Leggere

heavymmerda!

Heavymmerda Attack – Non ci sono limiti!

tolstoi

Senza limiti! Sì, ok, lo so che il momento è grave e pesante per tutti, ma saldo nella convinzione che non serve preoccuparsi per ciò che non si può cambiare, ho deciso di buttarmi sull’ascolto di gruppi antivirali di provata efficacia.
In che senso antivirali? Ma semplicissimo, la roba che sto per sottoporre alla vostra attenzione è in grado di far scappare il mio gatto, bestia formata col peggio della musica estrema da sempre, pertanto ritengo abbia ottime probabilità di funzionare come scaccia-Covid. Beh, almeno se somministrato a volume adatto.
Non crediate che sia una affermazione esagerata, in realtà gruppi come quelli che abbiamo selezionato per il vostro giubilo sono davvero qualcosa di insano, posso giurarlo in tribunale.
Ma veniamo a noi, che il tempo è tiranno e la quarantena potrebbe tenerci tutti ad annoiarci per un bel po’. Combattiamo la piaga che ci assilla, dunque, con la Heavymmerda shit list di oggi!? Daiii. Continua a Leggere

heavymmerda!

L’angolo dell’heavy merda, il peggio del metallo in esclusiva, solo per voi, su Sdangher!

heavy merda

A forza di ascoltare pessimi dischi per trovare il peggio del peggio da presentare alle vostre feroci critiche, temo fortemente di averci preso gusto. Sì perché trovare un disco brutto non è così facile, su questo io e Padrecavallo siamo perfettamente concordi. Purtroppo ciò che spicca grattando sotto la superficie  è tanta mediocrità e poco altro. Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

HyperioN – Dentro al Maelstrom!

hyperion

Una copertina con un artwork “spaziale” che sembra uscita dagli anni ottanta racchiude una piccola chicca che ho amato da subito (ho poi saputo che è opera dello stesso artista che cura le illustrazioni degli ultimi dischi degli Iron Maiden, tra le altre cose). Con un nome molto simile a quello di una band svedese dedita a un black metal lontanissimo dalle cose proposte qui e un titolo che mi ha incuriosito, ho avuto la mia piccola, travolgente epifania di sano metallo tricolore. Continua a Leggere

heavymmerda! Recensioni

Heavymmerda, il peggio della musica metal secondo Padrecavallo e me!

Ecco, lo sapevo. Dopo tanto insistere per avere altre recensioni da fare (che Padrecavallo dice che “la gente non le legge”, che “è meglio scrivere articoli che interessano di più e che prima o poi mi manda il peggio così imparo”) il momento è giunto. Con parole di sfida (“Prova a recensire questi, dai vediamo”, ha detto) mi ha lanciato questa patata bollente inaspettata e tanto comica che non posso certo esimermi. Vi presento il peggio che potevano mandarmi, scelto accuratamente dopo lunga selezione. Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

Anvil – Il ritorno dell’incudine canadese

anvil

Cos’è che rende questo Legal At Last un disco fottutamente rock? Tecnica sopraffina? No, decisamente no. Intendiamoci: si lascia ascoltare, è confezionato bene e c’è dentro un sacco di roba buona (ops), ma nulla di nuovo sotto il sole. Doti particolari di qualche pezzo? Diavolo, è un disco degli Anvil, ragazzi, spacca ma non sono mica gente da hit parade. No, davvero, è un qualcosa di diverso. Continua a Leggere

Articoli

Calendari – Quando dal muro miss Aprile ti guardava sorniona…

calendari

Cari centauri, cavalli ed equinidi di ogni sorta, ecco che oggi sono a presentarvi un articolo atipico, di quelli che tanto piacciono a noi di Sdangher. Complice una visita in officina da me, si parlava di un must degli anni ottanta e novanta, repentinamente ridimensionatosi dopo l’avvento di internet. Di cosa parlo? Suvvia, in un garage che si rispetti, luogo a uso e consumo dei maschi (oggi nemmeno più tanto, finalmente la moto è divenuta un irresistibile richiamo anche per tante donzelle che ne hanno intuito il potenziale) non possono mancare una serie di cose. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.