Stai leggendo la Categoria

Articoli

Articoli

Agli anti-moderni non piace il porno in 48k

48k

Negli ultimi anni leggo in giro un sacco di gente che rifiuta la modernità e la società tecnologica. Nel metal, giusto per fare un esempio, ormai pullulano le band e i dischi che vorrebbero cristallizzarsi in una sorta di arcadia idealizzata, lontano dal traffico e dalle ZTL, dai contratti a tempo e da PayPal, dove si promuove un nazionalismo da Looney Tunes in lingua originale e si sbatte la panna di burro ancora nella zangola. Cosa già abbastanza ridicola detta così, visto che questo genere di dissenso, solitamente è veicolato proprio con i mezzi più potenti di un certo tipo di evoluzione tecnologica. Continua a Leggere

Articoli

Morte di un CD – Elegia in un cimitero discografico

“Ma chi è che compra ancora i CD?”.
“A che ti serve un lettore DVD?”.
“Come, non hai Netflix? E come fai se vuoi vedere un film?”.
“I videogiochi ormai si scaricano e basta”.

Queste sono alcune frasi che mi sono sentito dire da colleghi e conoscenti in tempi recenti. Mi sono guardato intorno ed effettivamente il mondo di musica, film e videogiochi sembra del tutto diverso rispetto solo a pochi anni fa. Continua a Leggere

Articoli

Difensori della fede ma con il tornaconto personale!

Da troppe parti il popolo del metal invoca a spada tratta una sorta di “moralissima crociata” contro i presunti nemici, contro le cose “che sono intollerabili”, contro “lo streaming ha ucciso l’acquisto dei cd”, contro “nessuno partecipa ai concerti” e contro chi “non sostiene la scena”. Tutte cazzate, o almeno molte di esse. Parliamoci chiaro, tanti di questi Savonarola del purismo a tutti i costi sono chiaramente degli ipocriti, e più o meno velatamente, hanno dei tornaconti personali. Vediamo di analizzare una tipologia di questi soggetti, anche se ce ne sarebbero molte altre. Continua a Leggere

Articoli

Tra racimolare due soldi per tirare avanti o il tenervi la feticciosa collezione, cosa scegliereste?

integralismi

Escludendo che non sia una trovata di Padre cavallo – e voglio fidarmi – per aumentare “lo share e lo sharing” del sito più stallatico della storia del fetish-porn-horsemetal, condivido alcune riflessioni sulla lettrice di Sdangher e la lettera che ha inviato alla redazione qualche giorno fa. Una lettera dove la sconosciuta dichiarava il suo amore per il metal, ma aggratis. Andatevela a leggere che così evito di fare la parafrasi. Alcuni commenti sotto la condivisione dell’articolo su facebook sono di persone che suonano o che ascoltano metal da decenni. E costoro puntualizzano come senza un investimento da parte degli appassionati il “mercato” (virgolette d’obbligo perché bla bla bla! Già sapete…) del metal sarebbe morto molto molto prima di adesso. Altri commentatori aggiungono come non sia assolutamente vero – e son d’accordo – che le support band ai nomi famosi o le band underground siano tutte delle ciofeche come sostiene la tizia. Però penso che, in fondo, la lettera abbia toccato dei nervi scoperti che il metalhead tende a nascondere. Continua a Leggere

Articoli

Effetto Tenco – Io Bugo, le rose sanremesi e le infinite verità a disposizione

bugo

Insomma, pare che la colluttazione “artistica” tra Morgan e Bugo sia stata solo una sceneggiata. Non mi sorprende, l’ho pensato anche io da subito. Chi segue l’ex Bluvertigo nella sua veste di istrione/giurato di X Factor (io) sa bene cosa è capace di fare. Gli piacciono i colpi di scena e le finte provocazioni. E di sicuro lui e Bugo potrebbero aver pensato di cagare in testa a San Remo facendo quel siparietto, auto-eliminanatorio finendo sulla bocca mangia-merda dell’italiano medio. “Hai visto Morgan e Bugo, ieri sera???”

“Bugo chi?” Continua a Leggere

Articoli

Metallici da social parte 2 – Altre ridicole e strane abitudini…

social

Il metallaro medio, diciamo una parte consistente del pubblico, con l’avvento dei social anziché erudirsi e ampliare la propria visione della vita, ha finito col rendere pubblico a tutti il suo lato peggiore. Se prima Pino Catenaccio almeno si rendeva buffo, strano, e financo un po’ coglione con la cricca del Bar Ciardulli, ora la sua assurdità si spande a macchia d’olio su Facebook. Alcuni atteggiamenti però sono comuni e virali a tanti altri, vediamo quali: Continua a Leggere

Articoli

Legni pregiati – Speciale sulle chitarre che hanno fatto la storia del metal!

Di recente un vecchio amico da tempo fabbricatore di strabilianti chitarre e bassi perlopiù elettrici (Simone C. della SIC Instruments) mi ha posto una domanda alquanto originale e intrigante, ovvero quali sarebbero a mio avviso quelle chitarre magari un tantino obsolete, – “outsider-guitars” qualora preferiate – nelle Cronache Rock di fine millennio scorso (l’H.R. Golden Age degli Anni ’70 & ‘80) che prenderei almeno in considerazione… Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.