Stai leggendo la Categoria

Articoli

Interviste Sdanghere

Suture – Intervista all’autore del progetto noiser!

suture

Suture, è un progetto noiser powerelectronics italiano. Leggi l’intervista, equino renitente!

01. Iniziamo con una presentazione. Chi sei, chi non sei, perché ti chiami Suture, perché fai noise, quante volte al mese ti masturbi e con che mano?

Mi chiamo Cristian è sono un artista Noise/Industrial sardo più precisamente di Cagliari. Non sono molte le cose che vorrei essere. A volte non sono neanche me stesso. Mi chiamo cosi per via di una traccia degli SPK contenuta nell’album Information Overload Unit chiamata Suture Obsession.

Sono ossessionato da quella traccia e da quell’album, così tanto da averne rubato la parola “Suture”. Faccio noise perché è un genere che mi permette di buttare fuori tutto lo schifo dell’essere umano: la malattia, la perversione, la morte e l’indifferenza.

Penso che il genere noise (inteso come power electronics/harsh noise) sia un valido aiutante per questo compito. Sul piano tecnico mi permette di sperimentare nuovi suoni e rumori sempre più disturbanti che ricordino al tuo cervello che prima o poi dovrà spegnersi. I synth per questo giocano un ruolo fondamentale. In ambito PW/Industrial/harsh noise etc riescono a essere degli strumenti di tortura niente male. Riguardo l’ultima parte della tua domanda, onestamente, in tutta la mia vita mi sono masturbato giusto un paio di volte e con la mano destra. Continua a Leggere

Articoli Dylan Dog Dylan Horse

Eterne Stagioni e rincari, Dylan Dog arriva a 3,90!

eterne stagioni

Eterne stagioni è il numero 394 di Dylan Dog, scritto dalla Barbato e disegnato da un tipo che Big Ears definisce maestro. Marco Nizzoli.

Io non amo questo Dylan Dog del Big Ears. Non lo trovo nemmeno molto simpatico. E le ultime storie della serie mostrano un calo d’ispirazione preoccupante. In Eterne stagioni fa capolino il mefistofelico John Ghost. All’inizio c’è un tentativo di trasformare le ultime, innocue avventure dell’indagatore come tanti elementi di un puzzle unico, che troverà lo spiegone degli spiegoni nel numero 400. Se il numero della Meteora sarà affidato alla Barbato non oso immaginare che tirerà fuori. Sarà quella la Meteora. Lo spiegone definitivo della Barbato. Quello che spazzerà via il mondo dei lettori come lo conoscevano. Continua a Leggere

Articoli

Immigrati? Non ci importa, pensiamo al lavoro!

immigrati

Si parla di immigrati. Salvini è lì che blatera sugli stranieri e i comunisti. Da Berlusconi al leader della Sega la classe politica continua a parlarci di un mondo che non ci interessa. Per capire l’Italia dovremmo guardare alla nostra piccola vita. Non a quello che ci mostrano i media.

Leggiamo notizie di gente famosa, cronaca nera, caldo e immigrati. Se guardiamo fuori dalla nostra finestra tutto questo non esiste. Non ci riguarda. Nemmeno il caldo. Siamo a luglio e fa caldo. Non è la cosa più urgente da pensare. Tutti hanno una gran voglia di cianciare su Sea Watch 3. L’avevo previsto ma non è che ci volesse un genio criminale per riuscirci. Continua a Leggere

Articoli

Suspiria – Un disco imprigionato in un film

suspiria

Suspiria non è solo la colonna sonora di un grandissimo film horror ma un originalissimo disco rock sottostimato e snobbato dalla critica del pallottoliere (altresì nota come “quella che conta”). La suddetta masnada di esperti ha sempre sminuito i Goblin accusandoli di non riuscire ad aver successo se non inseriti in un progetto di Dario Argento (cosa tra l’altro verissima). Questo lavoro però gli permise di sfruttare al massimo l’opportunità di essere esposti all’attenzione del grande pubblico. Continua a Leggere

Articoli

Geoff Tate torna al metal ma who’s buying?

geoff tate

Geoff Tate è stato il cantante dei Queensryche. E ora è l’ex cantante dei Queensryche.

Di solito quando un cantante lascia una band finisce quasi sempre male per entrambi. O meglio, il cantante si porta via il 70 per cento del pubblico. Il resto del gruppo va presto a gambe all’aria. A un certo punto però anche il cantante perde terreno. I suoi lavori solisti sono troppo soft e rapsodici. Per risistemare le cose avviene la reunion che rende tutti felici. Continua a Leggere

Articoli

The HU – Mongol Metal is the new black

Hu

Gli HU e l’ora di crescere

Una delle cose belle del metal e dei suoi derivati è che risultano meno ridicoli di altri generi musicali in quei casi in cui a qualcuno viene in mente di cantarli in una lingua diversa dall’inglese.

O comunque non più ridicoli di quanto risultino quando invece rimangono obbedientemente dentro i canoni classici imposti dalla perfida Albione. Continua a Leggere

Articoli

Kimmii Heart e lo spandex femminismo

kimmii heart

Music saves my life everyday, so thats what I do 🙂 ♥ – Kimmii Heart

E tu salvi la nostra di vita, Kimmii Heart. Almeno quella di noi metallari etero.

Bisogna ammettere che la nostra redenzione non proviene tanto dalla musica dei Reality Suite ma dalla presenza scenica di questa ragazza. La sua esauriente fascia pelvica è degna dei migliori servizi dell’Amerika Star. Continua a Leggere

Articoli

Gold & Grey – I Baroness e l’ascolto dei colori

gold & grey

Gold & Grey è il nuovo album dei Baroness uscito nel 2019 per Abraxan Hymns Records.

Conoscete i Baroness? Immagino che ne abbiate sentito parlare. State leggendo questo articolo, sicuramente qualcosa di loro avrete ascoltato. Se ne sapete già abbastanza e desiderate conoscere solo cose che riguardano il disco nuovo andate pure oltre questa intro. Skippate fino agli ultimi due capitoli. Oppure fermatevi, così vi presento la band. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.