Stai leggendo la Categoria

Articoli

Articoli

BILANCIO DEL METAL DECENNIO – (terza parte) GENTE UN PO’ MENO VETUSTA

 “You call yourself a singer/but you look like Jerry Springer/ and your favorite band is Winger”. Già, eravamo rimasti agli Winger. Bersaglio facile nel dissing tra Fred Durst e Jonathan Davis giovani e rampanti nel 1998. Venti anni dopo, la legacy dei Limp Bizkit è oggetto di derisione non meno che quella del buon Kip, e l’ultima volta che ho visto Jonathan Davis in un festival era a cantare le sue lagne soliste a metà pomeriggio prima dei Pumpkins United. Continua a Leggere

Articoli

Quando il Trueismo si sposa con l’Ideologia – 10 casi di metallo politico!

ideologia

La cosa che mi ha più appassionato dell’universo metallico è sempre stata la totale assenza di tabù a livello tematico. Nel corso degli anni le nostre orecchie hanno potuto godere di una sterminata varietà di adorabili nefandezze che nessun appassionato di ogni altro genere musicale può vantarsi di frequentare. Si va infatti dagli episodi talmente splatter da divenire comici, agli assalti all’arma bianca verso le religioni, passando per droghe, guerre, violenze e depressione, in un gioco che spesso va al rialzo nel cercare lo shock e l’effetto (anche sgradevole) sorpresa. Tutto è ben accetto dagli adepti del sacro verbo metallico e niente può essere escluso. Proprio niente? Continua a Leggere

Articoli

La rinascita del vinile durerà oppure no?

vinile

Da un po’ di tempo a questa parte sento parlare con una certa frequenza della rinascita del disco in vinile, il cui mercato è cresciuto in modo esponenziale negli ultimi anni facendo registrare numeri capaci di far drizzare le antenne anche ai pigri media nostrani, con tanto di approfondimenti e servizi dedicati nei principali notiziari televisivi. Continua a Leggere

Articoli

La meteora di capodanno e le tante meteore del metal

Forse non lo sapete ma qui nella bassa modenese si è svolta da poco la caccia ai frammenti di quella meteora caduta vicino al fiume Secchia a capodanno. La rete Prisma del nord Italia – un sistema di telecamere in grado di avvistare i corpuscoli celesti e che consente agli scienziati di calcolarne la probabile zona di caduta – ha indirizzato gli studiosi, gli appassionati o i semplici curiosi (tra i quali me medesimo) verso l’argine del suddetto fiume. In realtà a dare “la stura” è stato ritrovamento di due frammenti da parte di un fortunello della zona che si trovava a passeggio con il cane. Dopo questo avvenimento un discreto numero di persone delle più disparate categorie si sono avvicendate nella zona, perlustrandola palmo a palmo. Continua a Leggere

Interviste Sdanghere

Fabio Giovannini – La faticosa strada dello scrittore indipendente

giovannini

 

Sono cresciuto con i libri di Fabio Giovannini. Da ragazzino, ai primi anni delle superiori, fotocopiai il suo saggio sui Serial Killer e lo appiccicai nelle pagine del mio diario, così da poterlo leggere e compulsare ogni volta che mi fosse venuta a noia la lezione (e accadeva spesso). Praticamente lo imparai a memoria. Devo a Giovannini la scoperta di Pete Walker e il suo geniale sceneggiatore David McGillivrey. Nella biblioteca della mia scuola trovai anche il suo testo su Cyberpunk e Splatterpunk. Lo prendevo in prestito spesso e me lo leggevo e rileggevo. E alla fine non avevo subito collegato il suo nome a questi due libri. Mi interessavano gli argomenti e meno chi li avesse scritti. Poi mi accorsi che quelli e altri testi che avevo in casa erano scritti da lui. Ecco, tanto per farvi capire quanto è stato importante per me strappargli un’intervista, cosa che non concede a chiunque.  Continua a Leggere

Articoli

Metal tecnico vs metal elegante – Cafoni contro gentleman!

cafoni

Da sempre, e per alcuni per sempre, la musica metal è uno sfogo quasi fisico, una valvola dove convogliare frustrazioni di una vita mediocre, rabbia accumulata per un lavoro miserabile e poco gratificante, rapporti sociali al limite della paranoia, un quotidiano non appagante, condizione comune per tante persone. Ecco che, schiacciato il tasto “play”, tutto quel mondo resta fuori dalle orecchie, dal cervello e dal cuore, e immergendosi nelle note musicali, si penetra dentro un altro universo, che regala sollievo e consolazione temporanea. Continua a Leggere

Articoli

Metal e Politica – Non solo una questione di riff!

politica

Recentemente mi è passata sotto il naso una vecchia copertina di Metal Shock! (anni 90, o giù di lì), in cui campeggiava un titolone riguardante un concerto di Slayer e Sepultura insieme, due band che, con tutti i distinguo del caso, hanno sempre avuto ispirazioni politiche diametralmente opposte. In qualche modo, quella copertina mi ha ricordato come il metal, nei suoi momenti migliori (e con le persone giuste) possa andare oltre le sterili barriere ideologiche, e come puntellarsi sulle divergenze porti inevitabilmente a perdere di vista la finalità di tutta una cultura. Continua a Leggere

Articoli

Lunga vita ai Mortem e alle anime nere risorte!

mortem

Come ogni anno, immancabile come la Signora con la Falce, arriva quel vento di nostalgia a far rabbrividire la mia schiena. È un conforto che non tutti si possono permettere, ma tanto basta a farmi sentire vivo, che è già una (s)fortuna. Fine decennio, fine di un ciclo, fine: che bel suono che ha questa parola. E invece no! Ho iniziato da poco un nuovo progetto musicale, ho una creatura in gestazione e ho un sacco di energia e determinazione che mancavano da tempo, quindi è arrivato il momento di riprendere la tastiera sotto l’ascella, profumarla per bene e poi scrivere qualcosa per smentire le voci sulla mia mummificazione, come punzecchiava il buon Padre Cavallo Feldmaresciallo Franz Sieg Heil Ceccamea. Continua a Leggere

Interviste Sdanghere

aTeofania – “Quando penso al mio pubblico penso alla vergogna”

ateofania

La depressione in ambito estremo sta raggiungendo picchi preoccupanti. Siccome a Sdangher ci piacciono i tipi allegri, abbiamo scambiato due nitriti e qualche chiacchiera con Abamon, leader del progetto aTeofania. Parleremo di cose vivaci e rinfrancanti, tipo la morte, la disperazione e le conseguenze del bere acqua dove ha defecato un serpente. Ah, no, questa cosa mi sa che l’ho trattata con i Putrefaction Vaginaz. Ok, divertitevi, che come dice sempre Hannibal Lecter, “La vita è un mozzico!” Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.