Stai leggendo la Categoria

Mondo Cane

Editoriali Mondo Cane

A Bari si aggira un mostro. Come si può arrivare a tanto?

Non sono un grande amante degli animali e confesso che a volte le tirate moralistiche di tanti contatti su facebook mi lasciano perplesso. Si rischia di passare dalla totale insensibilità dei tipi della generazione di mio padre, capaci di tenere i cani in gabbia per mesi e di picchiarli per insegnar loro a star buoni e in silenzio, a una nuova generazione di ipersensibili che massaggiano i testicoli di un segugio tutte le sere prima di andare a dormire.

In questo caso però qualche bastardo è riuscito a tirar fuori il demone animalista che c’è in me. Come cazzo si può arrivare a una cosa così orribile, crudele, vigliacca? Continua a Leggere

Editoriali Mondo Cane

L’immortalità di Leonard Lies, lo zombie più famoso della storia del cinema!

Il povero Andy Warhol dall’inferno dei sodomiti maledirà la razza umana ogni volta che qualcuno scomoda la sua memoria per citare la celebre battuta sui quindici minuti di notorietà, ma nel caso di Leonard A. Lies ci è voluto molto meno per giungere alla fama, e anziché essere dimenticato subito dopo il signor Lies ha visto nascere e prosperare un culto nel mondo. E quest’uomo, a distanza di oltre trent’anni da quel piccolo susseguirsi di fotogrammi, continua a richiamare discepoli, appassionati che vogliono farsi fare quello che lui si fece fare da Tom Savini versione biker tamarrone diventando leggenda. Continua a Leggere

Editoriali Mondo Cane

A quanto li fai i pantaloni della Franzoni? Murderabilia, anche i mercanti di reliquie criminali hanno un’anima!

Esiste un mercato attorno ai Serial Killer e questa non è una novità. Tempo fa Jonathan Davies tentò addirittura di imbastirci un museo e non so nemmeno come andò a finire. Nella sua collezione privata vantava anche il Maggiolino Wolkswagen di Ted Bundy… Ammetto che tutto questo mi affascini. Non al punto di sborsare centinaia di euro per acquistare uno dei penosi clown su tela di John Wayne Gacy, ma se ci fosse un posto dove poter rimirare i cimeli di quei massacratori il biglietto lo pagherei, proprio come per visitare il museo della tortura o quello dei campi di concentramento. Non andrei per ricordare e biasimare il male ma solo per immergermi in una vasca rossa di visioni apocalittiche. Il male è affascinante, spettacolare, poetico. La distruzione è meravigliosa. L’Apocalisse è il grande spettacolo senza repliche.

Il male. Non quello che prova il mio corpo, non sono un sadomasochista, mi piace giusto che mi si metta un dito nel sedere di tanto in tanto e al limite uno o due sculaccioni sulle chiappe, ma se vi avvicinate con una candela accesa io mi metto a urlare e chiamo il 113. Il Male come narrazione, come estetica e leggenda invece sì, mi piace. Continua a Leggere

Editoriali Mondo Cane

L’attrice Cameron Bay e l’esercito degli HIV contro l’industria del porno.

L’attrice porno Cameron Bay nota per il suo taglio punk rock e l’affinità elettiva con i piselloni finti, ha ammesso di aver girato il suo ultimo film prima di conoscere il responso del test per l’HIV! Il pene del suo partner sanguinava e lui non indossava un preservativo. Dopo aver interrotto le riprese e fatto medicare il membro ferito, la troupe ha deciso di concludere la scena.

Inutile dire che il test della Bay è poi risultato positivo.

Quando vi è capitato l’ultima volta di vedere una clip porno dove gli uomini hanno addosso il preservativo? Io non me lo ricordo nemmeno. Di solito risalta, non lo dico per via dei colori briosi che usano gli attori. Continua a Leggere

Editoriali Mondo Cane

Wrestling Metal? Ultima frontiera metallica o ennesima pagliacciata birrosa? Ecco gli Eat the Turnbuckle!

wrestling.jpg

You want the best? You get the fucking worst!

L’associazione tra Wrestling e Metal è fin troppo banale, non credete? Ma c’è gente che ha deciso di far collidere queste due passioni. Philadelphia’s Eat The Turnbuckle sono un pugno di scemi che se le danno a sangue su un ring mentre suonano i loro pezzi di metallaccio sporco e crudele. Continua a Leggere

Editoriali Mondo Cane

I METALLARI NEL CANILE


Non è così semplice dividere la musica in bella e brutta, riducendo tutto il resto a inutili sovrastrutture. Non siamo i cani di quei test recenti. Alcuni ricercatori (svegli come moffette e investitori squinternati dei soldi di qualche ricchissimo idiota) hanno dimostrato che la musica metal fa agitare i cani nelle gabbie. E mi coglioni! Il che non vuol dire poi che non la gradiscano, come qualcuno vorrebbe far credere: semplicemente, questi cani, rinchiusi in un canile da cui probabilmente non usciranno vivi, se gli fai sentire Mozart stanno buoni e attendono l’iniezione letale, se invece gli metti Prehistoric Dog dei Red Fang iniziano a dimenarsi e sbattere contro la rete, abbaiare e grattare. Direi che è il motivo per cui ascoltiamo tutti l’heavy metal, no? Ci aiuta a reagire alla gabbia in cui siamo chiusi, in attesa che qualcuno decida come e quando farci morire. Continua a Leggere

Editoriali Mondo Cane

MONDO CANE: GARY E JIMMY E IL LATO DAVVERO SELVAGGIO DEL ROCK ‘N’ ROLL


E se scoprissimo che Lemmy è un pedofilo? Dico Lemmy, ma potrei nominarne altri mille al posto suo. Dalla fantasia alla realtà:
Gary Glitter, astro ormai spento dell’era glam inglese anni ’70, autore popolare, campione di un rock lustrinico che ancora vanta i suoi estimatori e che ha  comunque aggiunto i propri flussi spermatici al magma rotolante del Rock; l’impuro Gary, con il suo look da Elvis delle stelle ha violentato tanti ragazzini.  Continua a Leggere
Editoriali Mondo Cane

MONDO CANE: The Sali da Bagno of the Dead

Immaginatevi quel tizio, James Holmes, si toglie la maschera anti-gas e libera al vento la sua faccia sudata da perdente nato, con quegli orrendi capelli colorati di rosso, l’arma in mano e un momento di vertigine nelle palle. Guarda la carneficina. Scorrono sopra i titoli dei giornali. Immagina i servizi in TV e la faccia del prof a cui ha spedito giorni prima un quaderno con tutti i dettagli. Adesso anche lui avrebbe capito. Adesso tutti avrebbero capito. Continua a Leggere