Stai leggendo la Categoria

Pascolando

Pascolando

Ahahahahah… Stupro! Alcune scivolose considerazioni

stupro

ahahahahahah… Stupro (il titolo è una citazione, vediamo se l’avete colta). Stavo girovagando sulla bacheca di Facebook, perché io almeno ci sono ancora a differenza di qualcun altro. Tra le varie meme e fake news mi appare un video. Il titolo è sconcertante, i commenti sono stati disabilitati… e subito dopo mi viene consigliato anche un video di Geroge Carlin che non posso evitare. Continua a Leggere

Pascolando

Frantic Fest 2019 – Manca un mese preciso!

Frantic

Quanto manca al Frantic Fest ? Un mese preciso. Un cazzo di mese, neanche netto, neanche solare, ma pure peggio… trentadue giorni. Trentuno se contiamo anche il prefestival, ma va beh ci siamo capiti. Troppo tempo.

E allora perché ne parlo già da ora? Perché sto soffrendo, dio cane. Sto soffrendo un caldo che non immaginate. Al lavoro entro già sciolto come un gelato ed esco liquefatto come uno zombie di qualche film horror brasiliano, contando i giorni, le ore, i minuti. Continua a Leggere

Pascolando

Whatsup – Dopo facebook un altro caduto!

whatsup

Whatsup è un sistema di vita virtuale in differita di qualche minuto – Salve equinidi, come sta andando la vostra domenica? Qui c’è il sole ma non mi sembra di sentire l’afa dei giorni passati. Tra poco porterò le bimbe a fare una piccola gita al centro commerciale. Se non carpite la profonda desolazione in quello che ho scritto, allora siamo fottuti.

Vado incontro a una serie di novità e ve ne voglio rendere partecipi. Per prima cosa ho deciso di chiudere con i social. Non mi troverete più su facebook e non potrò neanche più inviarvi lunghi e tormentati messaggi su whatsup. Instagram e Telegram non li ho contratti mai, per fortuna. Twitter è il mio pitale da quando nacque. L’ho fatto per due motivi. Prima cosa sono stanco di esserne dipendente. La dipendenza è la principale causa di tutte le nostre sofferenze. Ci sembra che certe cose allevino la nostra tristezza ma finiscono solo per nutrirla e mandarla in sovrappeso. Continua a Leggere

Pascolando

Old Web – Nostalgia del 56k e le bollette letali!

old web

Do You Remember Old Web ? Parlando col Padre Cavallo mi sento quasi un senior dell’internet. Perché? Ma lo sapete da quanto navigo sul web? Da quando esisteva ancora la 56k e andavo a casa dei miei amici a vedere gif porno dopo mezz’ora di download, sperando che la bolletta non lievitasse al punto di rischiare la fustigazione pubblica.

Perché molti non se lo ricordano, altri invece non l’hanno mai visto, ma il web non è mai stato così semplice. Ho stilato questa sotto specie di (non) classifica dove elenco senza ordine e senza un numero preciso cose che solo chi naviga nel web da anni può ricordare. Continua a Leggere

Pascolando

Disabile Diving e il diavolo in carrozzella!

becerra

Disabile fa stage diving a concerto metal! Il mondo elogia il popolo del metal. Brutto, sporco e cattivo. Satanasso, deboscio e retrivo ma in fondo con un cuore grande così. Il fatto è avvenuto in Spagna, quando la folla borchiata ha ritenuto giusto sollevare un ragazzo su una carrozzella e farlo galleggiare su onde di bracciali chiodati, toppe bafomette e temibili crani tatuati. Non dimentichiamo a far da alghe, le barbe luciferine di questa gente davvero minacciosa, figlia di un dio minore, vestito in ghisa. Continua a Leggere

Pascolando

Pride & Gloryhole – Un report sul Gay Pride di Bari

pride

Questo mi hanno detto: è il mese del Pride. Potevano quindi gli Sdangheri non partecipare all’evento più colorato dell’anno? A dire il vero sì, ma mi avevano bannato da facebook per una settimana e mi stavo annoiando. Potevano quindi poi gli Sdangheri rinunciare a parlarne? E di nuovo sì, ma poi mi hanno di nuovo bannato per un mese, e dovevo pur occupare il tempo oltre ascoltare vecchi demo black metal e telefilm cinesi. Continua a Leggere

Pascolando

Bannato da fb per un capezzolo e due dita nel culo

bannato

Bannato di nuovo da Facebook. O dovrei chiamarlo Faceban? Una volta ci può stare, ma due mi sembra veramente  che qualcuno si diverta a segnalarmi. E cosa mi hanno segnalato poi? Una storia su Facebook. No dico, una cazzo di storia su Facebook. Un post che se non vuoi vedere non vedi e che se vedi chi se ne frega, mica ti ho offeso la mamma, la sorella e scopato la nonna morta in un mènage à trois col resto della famiglia!

Su Instagram sono lodi, ma su Facebook sono dolori. E fortuna che il proprietario di casa è lo stesso. Continua a Leggere

Pascolando

Sea Watch 3 come i motivi per non parlarne

sea watch 3

Parlare di Sea Watch 3 è un dovere. Anzi, no aspetta. Parlarne non è un dovere e tacere non significa NON partecipare. Siamo così convinti che si debba blaterarne per esserne in qualche modo parte attiva di questo evento. E così vedo anche mio zio che scrive cose tipo “spero che quela lì se la magnino i canibbali”. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.