Stai leggendo la Categoria

Supernatural Horse Machine

Recensioni Supernatural Horse Machine

Red Scalp – Cavalcata nei verdi pascoli dell’equilibrio

Fatti solidi circa la globalizzazione in ambito musicale: dove vi aspettereste, in Europa, le migliori scene Desert e Stoner? Ovviamente in Grecia e Polonia!
Mi piace pensare che esistano dei fiumi sotterranei che collegano la pulsione black metal dei Rotting Christ a quello che fu il compianto Fuzztastic Planet Festival di Prosotsani che per sole tre edizioni rappresentò il punto d’incontro fra la scena stoner greca e quella internazionale. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

Edge Of Forever – Da dove viene l’hard rock melodico migliore? Ma dall’Italia, che domande!

edge of forever

Il disco, che esce il sei di dicembre, è destinato a passare molto tempo nel mio stereo, ve lo dico subito. Alessandro Del Vecchio, voce e anima degli Edge Of Forever, abbia superato se stesso in questo lavoro, in primis circondandosi di “musici” di indubbio talento che in queste undici tracce danno il meglio di sé. Continua a Leggere

Furia Cavallo del Nord Recensioni Supernatural Horse Machine

Fen – A parte questo, validi, validissimi compositori!

the dead light

Ah, il black metal atmosferico. Non esiste nulla di più difficile da inquadrare, per me. Se da un lato si tratta di un sottogenere ormai codificato nella somma di black metal più post rock/shoegaze, dall’altro è diventato sempre più complicato fare convivere nello stesso calderone band che spingono l’acceleratore su una componente stilistica anziché un’altra. Questo ha portato a polarizzare a dismisura il mio gusto in merito, cosicché a fronte di band e lavori che mi piacciono parecchio (a proposito: recuperatevi il catalogo dell’etichetta Nordvis), ci sono cose che mi sono indigeste come poche, tipo i Defheaven o gli Alcest. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

Cattle Decapitation – Death Atlas e la ciccia vegana!

cattle decapitation

Premetto fin da subito che sono anni che non mastico i dischi death metal fatti in questo modo. Mi sembrano spesso troppo chirurgici e laccati, dei selfie musicali ritoccati male, e di solito tendono ad esagerare coi gingilli sulla batteria e i “cut and paste” per tutto il resto. Nei casi più gravi, lo fanno per compensare alcune lacune nella basica formula che conosciamo tutti, fatta di furia, melodia e architetture sonore massicce ed imprevedibili. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

ECLIPSE – Giganti! La recensione del nuovo Paradigm

eclipse

Credo che in futuro, quando sarà storicizzata la scena metal degli anni dieci, andrà tenuta in una considerazione maggiore di quanto si faccia adesso la produzione degli Eclipse. Il gruppo svedese si è stabilito come sicuro e costante punto di riferimento dell’hard rock melodico, con una serie di dischi di alto livello esecutivo e soprattutto compositivo. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.