Stai leggendo la Categoria

Supernatural Horse Machine

Recensioni Supernatural Horse Machine

Die Klute – Planet Zero e fermati lì

Die Klute

Planet Zero è un disco dei Die Klute prodotto dalla Cleopatra Records.

Non molti lo ricorderanno, ma c’è stato un periodo nel quale Dino Cazares pareva destinato a diventare uno dei personaggi-guida della scena metal. Erano gli anni novanta, e alla metà esatta aveva pubblicato con Demanufacture uno dei dischi fondamentali del genere nel decennio; molto loquace nelle interviste, cercava di sdoganare la techno presso i metallari, almeno quelli più open-minded. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

Legion Of The Damned – Un disco thrash con tutti i crismi!

legion of the damned

Slaves of the Shadow Realm è il nuovo album dei Legion of the Damned, uscito nel 2019.

Sul settimo album degli olandesi Legion of the Damned, che esce a cinque anni di distanza dal precedente lavoro, girano commenti e opinioni alquanto discordanti, sul web, e spesso non positivi: “non ci sono gli echi tribali dei Neurosis (preferibilmente pronunciato con la erre moscia) né l’immediatezza dei primi Korn o l’aura intellettuale dei Tool”. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

LAHMIA – Il lungo cammino verso l’azzannamento dell’universo

lahmia

Resilience è il nuovo album dei Lahmia, uscito nel 2018, mi pare.

Per titolo ha la parola preferita dalle ragazzette di buone letture: resilienza. E pensare che i Running Wild l’hanno usata prima di tanti poser intellettualoidi. Che in effetti come concetto alla base del termine, vale a dire la capacità di assorbire i colpi senza rompersi, è roba da truemetaller; da gente che non accetta compromessi, che sta sul proprio pezzo mentre intorno il mondo si scompone e ricompone, le maree del commercio spazzano via le civiltà e il sole monetario ne nutre altre. Continua a Leggere

Recensioni Ruggiti e Nitriti Supernatural Horse Machine

Voices – Frightened o della delusione assoluta

Frightened

Frightened è un disco dei Voices, uscito nel 2018.

Cosa succederebbe se Mike Patton riformasse i Mr Bungle, ma con la formazione dei Katatonia, mentre ascoltano gli Akercocke? No no, la domanda è retorica, non pretendo mi rispondiate, perché in verità questa ci è stata già data dai Voices con il loro ultimo album Frightened. Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

Fusion Bomb – Bomba thrash che fa male!

fusion bomb

Concrete Jungle è il disco dei Fusion Bomb, band thrashettona come poche, del 2018.

Vengono da Noertzange, Bettembourg (molto che ve ne frega, lo so) in Lussemburgo. Sapete dove si trova il Lussemburgo? Tra Belgio, Francia e Germania. Ora che siete informati possiamo concentrarci sulla musica. I Fusion Bomb sono in quattro, tre lussemburghesi e un maltese: Miguel Teixeira Sousa, chitarra e voce in questa band, ma anche ingegnere del suono e responsabile primo della registrazione di Concrete Jungle. L’album d’esordio dei Fusion Bomb è una bella robetta. Immaginatevi il thrash vecchia scuola di Exodus e Slayer, ma con parecchio groove alla Cowboys From Hell. Niente male, no? Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

Striker – sono canadesi ma giocano per vincere!

striker

Play To Win degli Striker è un album del 2018 recensito da Simon Broglio, cavallo su ruote.

Mi avevano detto che questi Striker mi sarebbero piaciuti, lo ammetto, ma io parto sempre con calma quando mi butto nell’ascolto di qualcosa che non conosco bene, sono un centauro prudente che vuole sempre accertarsi di persona di tutto. Beh, avevano proprio ragione gli amici sdangheri stavolta! Continua a Leggere