Furia Cavallo del Nord Recensioni

Deathspell Omega – The Furnaces of Palingenesia

deathspell omega

The Furnaces of Palingenesia è il settimo disco dei Deathspell Omega, prodotto dalla Norma Evangelium Diaboli.

Si può raggiungere il successo facendo di tutto per non conseguirlo? La decisione di non rilasciare interviste? Il non voler eseguire un live manco per il cazzo?

Dei Deathspell Omega possiamo dire quello che vogliamo, ma sono solo supposizioni. Supponiamo chi si nasconda dietro il gruppo, chi si sia occupato della loro produzione, persino se il progetto sia vero o solo una grandissima presa per i fondelli. Certamente in quest’ultimo caso sarebbero secondi solo a La guerra dei mondi. Continua a Leggere

Pascolando

Batushka – quando una band è separata in provetta!

Batushka

In questo articolo si parla dei Batushka e dei… Batushka.

Siate me in un freddo pomeriggio… di Maggio. Vi state annoiando tanto per cambiare e girate a cazzo la bacheca di facebook. Lo facciamo tutti in un momento di noia, sopratutto quando abbiamo appena finito di masturbarci. È il momento peggiore della giornata, la post eiaculazione. La dopamina è appena finita e tutto vi rende depressi, sopratutto il pensiero di masturbarvi di nuovo per un’altra iniezione di felicità bianca.

Tra le migliaia di stronzate di cui la home è piena, capita uno strano meme con raffiguranti due album, due cover… uguali… quasi. Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

Vader – EP carino ma davvero striminzito!

vader

Thy Messenger è il nuovo EP dei Vader, uscito nel 2019 per la Nuclear Blast.

Un comunicato stampa in cui si definiscono – la forza death metal polacca Vader – accompagna l’ultimo promo che ho ricevuto. – Dopo un armisitizio (!) di più di due anni – continua la dichiarazione di guerra – l’EP Thy Messenger riporterà le tuonanti nuvole scure della guerra a Maggio. Ed è solo il precursore di un temporale ancora più grande, più monumentale, che sorgerà nel cielo verso la fine del 2019! – Ecco, siamo fregati. Arrivano i polacchi, alle armi! Continua a Leggere

Articoli

Beppe Maniglia – C’era una volta un uomo rock!

beppe maniglia

Questo articolo parla di Beppe Maniglia e della piccola grande rivoluzione rock che ancora rappresenta.

Parlando degli anni ottanta, della riviera romagnola e di Bologna, aree in cui il “lissio” era imperante e praticamente l’unico genere musicale ascoltato. Ma quell’uomo, invero un tipo originale, non voleva fare “lissio”. Lui voleva suonare rock e continuare a sognare i grandi spazi di un’America che a noi era negata, se non attraverso la tv e la musica.  Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

Diamond Head – Meglio del protossido!

diamond head

The Coffin Train è un disco dei Diamond Head uscito nel 2019 via Silver Lining Music.

Cosa c’è di più godurioso del profumo del protossido d’azoto la mattina (che sa di vittoria, lo sanno tutti)? Beh, ve lo dico io. Non molte cose battono il soave esplodere del carburante nei cilindri, congestionati dalla potenza inarrestabile che rischia di bruciare valvole ed altre cosine meccaniche. Delle quali non vi parlerò in questa sede, ma un bel disco (attenzione: un BEL disco) di quelli che vi fanno venir voglia di alzare il volume, può essere un’ottima alternativa.

Oggi ne ho trovato uno all’altezza. Continua a Leggere

Articoli

Il Remake di Pet Sematary tra fedeltà e tradimento

remake

Il remake di Pet Sematary è diretto da Dennis Widmyer e Kevin Kölsch ed è uscito nel 2019.

Oggi ci sono solo due cose imperdonabili da quando il mondo è diventato social: la violenza sugli animali (e i bambini, ma piuttosto sugli animali) e gli spoiler.

Assodato questo bisogna allora ammettere che il remake di Pet Sematary partisse svantaggiato su tutta la linea, rischiando l’impopolarità totale. Per prima cosa gli animali (e i bambini) vengono trattati malissimo. Seconda cosa, essendo un remake, il pubblico già era al corrente di tutti gli spoiler. Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

Humanicide – Il ritorno dei Death Angel è thrash + metal!

humanicide

Humanicide è un album dei Death Angel uscito nel 2019.

Acciaio e ferraglia, che bello, oggi ho un lavoro meraviglioso davanti a me! Mi è arrivato da recensire qualcosa di veramente figo. Tanto che ho messo da parte il mio ultimo, instabile, prototipo da collaudare pur di sentirlo subito. Perché? Ma per il nome che ho letto sulla copertina, per altro splendida. Ritrae dei simpatici cagniolotti assassini in cerca di preda, con fauci in bella vista e chiaro sguardo killer. Il disco si intitola Humanicide e loro sono nientemeno che… rullo di tamburi… i Death Angel! Continua a Leggere

Recensioni Supernatural Horse Machine

Riot City – La notte brucia di vita!

riot city

Burn The Night è il primi disco dei Riot City prodotto dalla No Remorse Records.

Come si rilassa un centauro stanco, dopo una giornata pesante, passata a fare strani esperimenti atti ad aumentare le prestazioni di motori che altri hanno ormai dato per defunti? Beh, semplice: non lo fa. Anzi, cerca un disco metal abbastanza bello da trasmettere una buona dose di energia e se lo gode a volume immorale!

Io oggi ho trovato il mio bel divertimento con i Riot City e il loro primo album. Ma cosa si nasconde in questo meraviglioso scrigno, con l’immagine di un’aquila di metallo dal becco “elaborato” con una fila di denti extra, in copertina? Continua a Leggere

Articoli Pascolando

Lo scrittore che non si lamenta

Salve, sono uno scrittore. Pubblico libri, collaboro con le rivi… ehm, no, quello ho smesso di farlo. Comunque, sono uno scrittore. Decisi di diventarlo la mattina del 04 gennaio 1994. Non chiedetemi ulteriori dettagli. Ve li elargirei fino a farvi venire una tracheite allo scroto.

Sono entrato ufficilamente nel meraviglioso mondo dell’editoria nel 2008, a Marzo. Il mio romanzo d’esordio mi ha dato fama, successo e so… Ehm, no, niente soldi. E il successo fu più che altro di critica. Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

Steel Prophet – The God Machine

Steel Prophet

The God Machine è il nono disco dei Steel Prophet pubblicato dalla Rock of Angels Records.

Oggi avevo bisogno di una scossa, di quelle che ti prendono e ti scombussolano fin nel profondo. Avevo davvero voglia di qualcosa di potente da buttare nelle cuffie dell’interfono che ho nel casco, per ascoltare musica adatta mentre scorrazzavo impenitente nella pista dietro casa. Mentre decidevo cosa utilizzare allo scopo di esaltare il mio cervello, intorpidito dal protossido di azoto (è una lunga storia) ecco che il mio sguardo è caduto su un file mandatomi qualche giorno fa. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.