Browsing Tag

black

Furia Cavallo del Nord La Truebrica del fantino Recensioni

Necrodeath – Perseverare è diabolico!

Necrodeath

Defragments Of Insanity è l’ultimo album dei Necrodeath che uscirà il 5 aprile 2019 via Scarlet Records.

Se il titolo vi risulta un po’ troppo familiare è perché si tratta di una ri-registrazione del secondo storico album della band (ormai irreperibile) rielaborato dall’ultima formazione del gruppo.

Dato che siamo nel 2019 poi, con la tecnologia ormai nostra consigliera, compagna, amica e scopamica ci si adatta ai tempi e notiamo quindi come la frammentazione, in titolo, viene genialmente sostituita dalla deframmentazione del disc… un attimo, no, della follia. Una gran bella pensata eh? Continua a Leggere

Finché morte non vi separi Recensioni

Finché morte non vi separi #39 (rubrica black, death, grind) – In questo numero Behemoth, Profanatica, Portal, Ferocity, Orgiastic Rebirth,

BEHEMOTH The Satanist (Polonia 2014)

Smaccatamente, quanto meno all’apparenza, satanista, tanto da sembrare persino un po’ retrò ma The Satanist non lo è solo per le esplicite liriche d’altri tempi, perché ora i Behemoth hanno abbandonato la furia del decennio trascorso in favore di pause molto più riflessive e molto più metal anche talvolta metal direi classico (si sentano i diversi assoli di chitarra) pur sempre in chiave moderna. Non mancano le loro storiche sfuriate, i loro tipici crescendo, gli inserimenti innovativi ce ne sono, ne hanno sempre trovati, ma credo che questa mossa piacerà ai più piuttosto che a coloro che li seguono da una vita. Si rimane leggermente spiazzati e probabilmente il cambiamento era dovuto, dal 2000 avevano impartito lezioni severe, in tutti i versi, di veloce ed evocativo death metal ai colleghi americani e ai colleghi di tutto il mondo. Quando il death sembrava oramai aver detto tutto con, e da Thelema 6 in poi, hanno triturato tutti infilando in sequenza degli album perfetti. Continua a Leggere

Furia Cavallo del Nord Recensioni

An Autumn For Crippled Children – Try Not To Destroy Everything You Love (Aeternitas Tenebrarum Musicae Fundamentum, 2013)

Questo disco del trio olandese, Try Not To Destroy Everything You Love, è una morte da barboni. Lascia l’ascoltatore inerte, congelato su una panchina il giorno di Natale. Un lento, inesorabile assideramento. Ogni canzone, dalle più accese, splendenti esplosioni lunari, fino alle funeree scivolate nel doom e nel rock alternativo da studentelli spocchiosi del nord Europa, è un frenetico, spietato sprofondare nel torpore e l’istupidimento mentre a poco a poco caliamo giù giù sotto lo zero.

Continua a Leggere
Furia Cavallo del Nord Recensioni

Born to be islandese! FALKENBACH – Asa (Prophecy Records, 2013) La recensione del disco!

Dietro i Faklenbach c’è un tedesco che si crede islandese. E se non lui lo credono altri. Scrive testi in norreno, la lingua dei vichinghi. Così pare almeno, inutile che finga di capirci qualcosa. Spesso il metal ci costringe a fronteggiare argomenti assai complicati. Non è più solo una questione di combattere il fuoco con il fuoco, buttar giù il muro e sparare nel buio contro nemici invisibili di questo o di un altro mondo. Ormai la smania di riscatto che il genere riesce a esprimere così bene fin dal tempo in cui i Twisted Sister ci incoraggiavano ad alzare il volume contro i genitori cattivi e i Judas Priest ad attendere con pazienza l’arrivo di qualche dio del metallo che ci avrebbe vendicato per le angherie subite dai bulli in fondo alla strada… ormai quel senso di nobile resistenza di fronte alla tirannia di un destino avverso si è immerso in territori troppo colti, almeno nelle pretese. Vogliamo parlare del latinese delle band Norvegiofile? Continua a Leggere

Finché morte non vi separi Recensioni

FINCHE’ MORTE NON VI SEPARI # 26 (RUBRICA DEATH, BLACK, GRIND) IN QUESTO NUMERO: SATYRICON, GORGUTS, NECROMASS, ROTTEN SOUND, COFFINS!

SATYRICONSatyricon (Norvegia 2013)
Allora se avete il vizietto sadomasochistico di farvi prendere per i fondelli siete liberi di farlo, tanto ormai va di moda dire che ognuno è giusto che abbia i suoi gusti sessuali e che questi siano indiscutibili!

Bene… anzi malissimo, però se così fosse, offrite l’ennesimo obolo a quel mezzo truzzo in porsche di Satyr e a quel mezzo fantoccio di Frost… ah dimenticavo… se questo è black io sono il trisavolo ario – vichingo di Vikernes… Continua a Leggere
Finché morte non vi separi Recensioni

FINCHE’ MORTE NON CI SEPARI # 24 – 25! (RUBRICA BLACK, DEATH, GRIND) – IN QUESTO NUMERO: CARCASS, WATAIN, WACO JESUS, FLESHGOD APOCALYPSE, LANTERN AND MORE!

CARCASS – Surgical Steel (Inghilterra 2013)
 
Gira che ti rigira, gironzolando a far concerti, alla fine ci scappa l’album. Lo sapevo ma non lo speravo. L’attesissimo non da me, “Surgical steel” è un ibrido tra “Heartwok” e “Swansong” con riff che in buona parte poco incidono o che sono le riedizioni di quelli di due decenni fa.

Secondo alcuni i Carcass in questo modo hanno danneggiato la loro perfetta carriera, certo tra tutte le possibili ed inimmaginabili ri – unioni questa non è una delle migliori ma fondamentalmente non sono d’accordo perché questi li considero come una sorta di Carcass 2 e i sequel, si sa, non sono mai come l’originale ed anzi talvolta con l’opera prima non hanno niente a che vedere. È indiscutibile che “Surgical steel” non è poi così malvagio solo che è altrettanto indubitabile che questo cd corrisponde ad un’operazione chirurgicamente commerciale. Quel che mi passa per la mente in questo momento è che a questo punto preferisco i loro cloni quali gli Exhumed, gli Impaled e i General Surgery. Qualcuno ha sintetizzato così il proprio giudizio sul ritorno della rediviva Carcassa: “Poteva andar peggio”… secondo me la conclusione migliore sarebbe questa: “Dai Carcass ci si dovrebbe aspettare di più, ma parecchio di più!”. Continua a Leggere

Finché morte non vi separi Recensioni

FINCHE’ MORTE NON VI SEPARI #23 (RUBRICA DEATH, BLACK, GRIND) IN QUESTO NUMERO: EXHUMED, HORNA, SETH, BLOCKHEADS, DEADLOCK

EXHUMEDNecrocracy (Stati Uniti 2013)
Signore e signori, decomposti o semplicemente scomposti, ecco a voi il nuovo dei redivivi Carcass! Ops! Scusate intendevo dire dei loro fratellastri! Gli Exhumed hanno dell’impressionante, non solo come sanguisughe campano sulla carne degli arcinoti inglesi, copiando spudoratamente il loro stile musicale, ma addirittura in modo graduale ricalcano la loro carriera. Così se per anni i suddetti americani hanno riproposto a modo loro la reiterata versione di “Symphonies Of Sickness” spostandosi sempre più verso “Necroticism”, ora la parabola artistica sembra proseguire verso “Heartwork”. Continua a Leggere
Finché morte non vi separi Recensioni

FINCHE’ MORTE NON VI SEPARI # 22 – (RUBRICA BLACK, DEATH, GRIND) – IN QUESTO NUMERO: SELBSTMORD, CHTHONIC, THOU ARD LORD, NEGATOR, NECRONOMICON,

SELBSTMORD No forgiveness! (Polonia 2013)
In rete è molto facile imbattersi in gente che non appena si trova di fronte a gruppi veri o indebitamente definiti black – nazisti, subito mette le mani avanti o peggio rigetta tutto quanto permettendosi di inanellare una serie poco raffinata di insulti, pur non avendo ascoltato neppure una nota della musica dei gruppi in questione. Continua a Leggere