Browsing Tag

chernobyl

Pascolando

Ripartire dal proprio culo – Che ne direste di una villa di lusso… a Chernobyl?

chernobyl

Ci ho provato, ho resistito quanto ho potuto in un ambiente dove altri prima di me se ne sono andati dopo tre giorni, una settimana. Il mio è stato quasi un record. Due mesi. Ma alla fine mi sono ritrovato l’altra mattina a piangere senza ragione, con le mani che mi tremavano e nascosto nel gabbiotto dove si pesano le lenzuola sporche di piscio e di merda. Nascosto dai colleghi e dalle telecamere che il titolare ha disseminato ovunque e da cui si narra che il titolare controlla i dipendenti, ogni sera mentre cena. Mentre piangevo mi ha afferrato un pensiero che è stato come la mano di una mamma, all’improvviso. Sono uscito dal gabbiotto e mi sono detto che era ora di mollare. Non mi fa stare meglio ora averlo fatto: torno nelle grinfie della disoccupazione e della depressione ma quello non era un lavoro, era una prova di resistenza in stile Ciao Darwin. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.