Browsing Tag

Hour Of Penance

Interviste Sdanghere

Intervista a Paolo Pieri degli Hour Of Penance – “A 50 anni chi cazzo assume un alcolizzato capellone che non sa fare niente a parte suonare e vomitarsi addosso?”

Gli Hour Of Penance sono una gran bella band. Paolo Pieri poi è un tipo in gamba. Pensavate che li odiassi? Ma perché? Di certo non gli lecco il culo, però li rispetto e li stimo pure. Ecco come Paolo se l’è cavata con i calcioni di Sdangher! L’intervista è lunga ma piena di spunti e roba davvero interessante. In ordine sparso: la terrificante Pizza polacca Giuseppe, il pay to play, il ristagno creativo, la smitizzazione dei miti smitizzanti intorno al Music Business e tanto ancora. E sapete una cosa? Nel metal in realtà girano un sacco di soldi, altro che storie!

Ah, non ricordo più quali, ma alcune domande sono di Maximus Doomicus e altre della mamma di Padrecavallo.

Continua a Leggere

Articoli Fatal Report

Hour Of Penance o Hair Of Hipster al San Metallo di Molfetta

Sigla!

Quale peggior modo d’iniziare un articolo se non con un pezzo degli Insane Clown Posse. Non c’è niente da ridere con questi due Clown (di quelli che chiami al decimo compleanno d’un bambino col cancro) che hanno dimenticato i palloncini a casa e al loro posto usano preservativi pieni di eroina.

Ho scelto il pezzo in questione perché rappresenta quello che forse è Sdangher per me, per la mia psiche, come quella maschera di carne che chiamo volto anestetizzato a un bicchiere d’alcool alla volta, birra per la maggiore, per modellarlo secondo i canoni della normalità. Un falso sorriso e nessuna domanda. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.