Browsing Tag

letteratura

Editoriali Nazione Equina Pascolando

In volo a scacheggiare sulla letteratura contemporanea!

Devo farvi una confessione, l’ennesima. Ho trascorso gli ultimi giorni a massacrarmi la testa e il cuore con un dubbio che da tempo non avevo più. Frequentare o meno l’ambiente letterario italiano… C’è chi si danna i nervi a pensare se fare mutui, chi si interroga se lasciare il lavoro, chi la propria donna e io invece se comprare o no dei giornali. C’è chi mi dice di sì, perché sono un romanziere e in quanto tale devo tenermi informato, tessere la mia rete di relazioni eccetera… Continua a Leggere

Editoriali Pascolando

Il film tratto da Lord Of Chaos sarà muto.

Su cosa ne pensassero i nomi noti del black metal nordico riguardo al libro Lord Of Chaos sapevamo già tutto. I vari divi e divetti del Black Circle si sono sempre espressi con valutazioni critiche decise e inequivocabili: è una merda, un cumulo di falsità, una merda e così via. Dopo più di vent’anni qualcuno pensa di farne un film e Varg, Necrobutcher come era prevedibile, hanno negato il permesso di usare le loro musiche e spalato insulti e pessimismo sul progetto del regista Jonas Akerlund, ex batterista dei Bathory (che è un po’ come essere l’ex controfigura penica di Rocco Siffredi) il quale ha dato prova della sua purezza underground concedendo stralci del film ai Metallica per un loro inutile videoclip. Continua a Leggere

I Classici dell'Erotismo Recensioni

I CLASSICI DELL’EROTISMO – STORIA DI O.

Storia di O., ovvero: non si è mai così liberi come da schiavi.
A tal proposito, Jean Paulhan, critico e intellettuale francese, cita la famigerata rivolta delle Barbados, nel 1838. Duecento negri, ex-schiavi liberati da un’ordinanza, tornarono a implorare il loro padrone, il signor Glenelg, di rimettergli le catene. Il signorotto non accettò certo di esaudire l’insolita richiesta, tanto più che la legge ormai glielo proibiva. Per un po’, i duecento schiavi liberati continuarono a sollecitarlo in modo garbato, ma visto che non riuscivano a smuoverlo dalla sua decisione di non tornare indietro, massacrano lui e la sua famiglia. Quando le autorità raggiunsero il luogo del fattaccio, trovarono i Glenelg trucidati e gli ex-schiavi buoni e paciosi che svolgevano le loro solite mansioni da schiavi, con le catene ai piedi e tutto il resto. Continua a Leggere
Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.