Browsing Tag

morte

Pascolando

From The Pampers To The Diapers – La fine non è poi così umiliante

Salve gente, come va la domenica? Io sto a casa con le bimbe. Questo è il fine settimana in cui toccano a me. Oggi dedicheremo l’intera giornata all’Olocausto. Siccome Matilde mi ha detto che a scuola, per spiegarle di cosa si trattava, le hanno fatto vedere Il bambino col pigiama a righe, ho deciso di correre ai ripari mostrandole Schindler’s List, Il pianista e Ilsa, la belva delle SS. Lunedì avrà parecchie cose nuove da raccontare ai suoi compagni di classe. Lunedì invece io tornerò a fare le mie chiacchiere con Raul, il Rottweiler della lavanderia. Quando mi chiudo nel magazzino a pesare i panni sporchi e spartirli, lui si mette seduto da una parte e mi osserva. E io gli racconto le mie cose. Vi assicuro che è quasi meglio di un analista. Forse è la reincarnazione di Lacan. Continua a Leggere

Pascolando

Sappiamo tutto, se solo smettessimo di chiedercelo…

london

Buona domenica, equini miei. Sappiate che ve la sto augurando buona di venerdì sera, quindi prendetela un po’ come vi pare. Speriamo sia bel tempo, un piccolo anticipo di primavera da restituire con gli interessi per tutto marzo e aprile e un pezzo di maggio, in cui vento, neve, pioggia e grandine renderanno umidi e disperati i vostri post di facebook.

Ma non è del tempo che voglio parlarvi, anche se un giorno sarebbe da fare, un intero domenicale sul tempo, sulle nuvole, sull’umidità, le previsioni. Non una riflessione sullo strapotere dei metereologi nei confronti dei ristoratori e le industrie alimentari, ma proprio un post sul tempo che fa, come se fossimo sotto la tettoia di una fermata del bus e grazie alle previsioni del tempo, le sensazioni del tempo, finissi per fare un monologo sul… tempo. Continua a Leggere

Editoriali Pascolando

Fredda Domenica estiva

Come ogni settimana arriva la rubrica della Domenica, e come ogni Domenica se non mi è accaduto qualcosa d’eclatante non ho molto da dire. E allora perché scrivere? Perché se continuo a latitare la gente inizierà a darmi per morto, la cosa non mi dispiace. Però magari dispiace a loro che io sia morto, quindi…

Continua a Leggere

Articoli Metal is Religion

METAL IS RELIGION # 7 – HO PAURA DELLA MORTE!

  La vera immortalità non è sopravvivere nel tempo sulla terra ma fare in modo che il proprio ricordo sia tramandato tra le generazioni future. Che tu sia buono o malvagio, se avrai fatto qualcosa di talmente grandioso da essere tramandato tra le persone allora avrai ottenuto la reale immortalità. Non pensate sia una cosa magnifica? Ciò non toglie che io ho una fottuta paura della morte. Ma morte e metallo vanno a braccetto proprio come sesso e droga, senza dimenticare il rock.

Continua a Leggere
Articoli Le Sdanghere di Sdenghere

LE SDANGHERE DI SDENGHERE: Dr. Mikannibal

Giappone, mondo di Idol e di belle tope, cantanti che salgono al cielo come stelle e scendono come comete a terra nel giro di pochissimo tempo per poi divenire attrici porno, regalando sogni bagnati a noi poveri segaioli. Se hanno chiamato qui me per parlare oggi, è perché sono l’unico dotato dei calli necessari per proporvi la Sdanghera d’oggi, Dr.Mikannibal. Continua a Leggere
La Truebrica del fantino Recensioni

PANTERA – SANGUE BIRRA E LACRIME

La prima volta che vidi i Pantera in tv, li trovai irritanti. C’era qualcosa in loro che proprio non mi convinceva. Era il 1992 e in rotazione c’era il videoclip di “This Love”, avevo 14 anni e per me l’immagine di un gruppo era una cosa troppo importante. Sarò stato gay, non lo so, continuo a chiedermelo anche adesso che ho una figlia e sono sposato, ma per me allora i gruppi dovevano essere fichi pure nell’aspetto, quindi magri e con dei bei capelli lunghi, quindi vedere quel tizio pelato che sbraitava con un microfono in mano non mi piaceva per niente. Anche il batterista ciccione era qualcosa che non potevo proprio tollerare. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.