Browsing Tag

xacrestani

Interviste Sdanghere

Deviate Damaen – “Dove c’è il diavolo c’è occidente!”

deviate damaen

Ringrazio Frank Blogthrower per avermi fatto scoprire questa band. Lui è molto più nelle profondità dell’underground estremo rispetto a me, che cerco di stare un po’ ovunque, mantenendo un ecclettismo e una dialettica ormai rara, nel giornalismo rock come in tutto il resto. Frank mi ha passato il promo dei Deviate Damaen dicendomi che lo mettevano a disagio, lo incuriosiva sapere cosa ne pensassi io. Ricordo ancora il momento preciso in cui iniziai ad ascoltarli. Me ne andavo al bar dopo aver riscosso gli ultimi spicci dal bancomat, sprofondato nella miseria di pensieri e di finanze, pensando al Natale in avvicinamento e al lavoro che non avevo più. E mentre vagavo tra i passanti, come una cinta da zingaro ormai allo stremo della fibia, iniziò l’intro recitato da una voce infantile. Era l’inizio di In Sanctitate, Benignitas Non Miseretur. E la mia mente si sbriciolò. Rimpiazzai tutte le ansie e le preoccupazioni materiali, con una tremenda angoscia metafisica. Scordatevi la multitudine lo-fi del black metal da cameretta: l’inferno acustico è quello dei Deviate Damaen! Non mi dilungo oltre con questa pappa di intro. L’intervista è lunghissima e ho deciso di pubblicarla integrale, senza spezzettarla in due o tre parti. Due sono le ragioni di questa scelta: la prima è che non mi sono mai piaciute le cose a puntate e la seconda è che a Sdangher facciamo sempre la scelta più schietta, che talvolta è anche la più scomoda. Buona lettura! Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.