Browsing Tag

musica italiana

Editoriali Pascolando

POPPORNO – QUARTO E ULTIMO MOVIMENTO: IL FESTIVAL DI SAN REMO


Non ha senso, parlando del Festival di San Remo, fare quello che il festival e chi lo organizza vuole, ovvero polemizzare. Durante il festival polemizzano anche i tori e le meduse. Tutti in polemica! Non voglio trasformarmi anche io, come fanno tanti opinionisti appositamente per la settimana festivaliera, in critico televisivo competente che attacca le scenografie, la regia, la scaletta di uno spettacolo goffo, decadente, a tratti quasi dilettantesco. Io di tv non capisco nulla e lascio e lascio l’onerosissimo compito di giudicarla ad Aldo Grasso. Non mi curo neanche di tutta la questione economica, lo sperpero in faccia alla gente terrorizzata dalla crisi, i cari abbonati che ancora, per dovere civile o coatto, tirano fuori i soldi del canone e li vedono buttar via così. Continua a Leggere
Editoriali Pascolando

POPPORNO! TERZO MOVIMENTO: BEEN BIAGIO ANTONACCI

Se De André non era solo un cantautore ma un grande poeta, allora Biagio Antonacci non era solo un cantante per le donne che leggono Fabio Volo e Baricco, ma un cantautore. Lui si reputa tale e tecnicamente lo è. Solo che in Italia i cantautori, checché ne dicano i canonisti di Repubblica, non sentono di avere nulla a che spartire con quel figo impomatato che riempie le arene plagiando i motivi musicali della coppia Iapino Carrà e vendendo sentimentalismo da discount, soprattutto mostrando a tutti che bel cazzone tormentato risieda tra le sue gambe. Continua a Leggere
Editoriali Pascolando

POPPORNO – SECONDO MOVIMENTO: I CANTAUTORI SONO LA PARTE RICATTATORIA DEL MALE

 

Ora, io non ce l’ho con i cantautori, anche se una certa avversione nei confronti di chi ci sciala dalla mattina alla sera sparandoseli in ogni dove, dallo stereo della macchina all’mp3, insomma sì, sono diffidente verso costoro. Sono diffidente verso Morgan che li esalta in tv neanche fossero Milton, Musil o Joyce, ma lasciamolo perdere, fa solo spettacolo come Mourinho fa calcio, con intelligenza, sfacciataggine e culo.  Continua a Leggere