Stai leggendo la Categoria

barn to be wild

barn to be wild

Barn to be wild – Una bella scorta di uscite per arrivare a settembre!

Cari equinidi sintonizzati sulle frequenze sdanghere, oggi abbiamo diversi dischi di cui parlare, per cui mettetevi comodi che i grandi ritorni in scena sono tanti e molto interessanti, parola di centauro.

Partiamo subito con qualcosa di bello succulento, un disco che fila come un treno su binari stabili per il piacere dei vostri padiglioni auricolari. Siete stanchi di ascoltare contaminazioni con lo ska o l’hip hop? Non ne potete più di ritmi sostenuti e pause messe a cazzo o vocette da oratorio che entrano a gamba tesa per stupire? Bene. Il vostro centauro ha espugnato la consolle qui a Sdangher e vi serve un signor disco, di quelli che vi faranno ricordare il piacere di ascoltare metal. Continua a Leggere

barn to be wild

Barn To Be Wild – Si torna in strada con la moto, la birra e i Twisted Sister

twisted sister

Cari equinidi impenitenti, eccoci quindi a goderci la ritrovata libertà post chiusura della nazione causa viruZ.

Come? Ci vuole della musica, ovvio, e della birra. Stappiamo e accendiamo subito lo stereo, prima che ci ripensino e ci rinchiudano di nuovo.

Quale miglior colonna sonora per l’evento della raccolta The Platinum Collection, il cofanettone con dentro due cd dei nostri cari amici Twiiiisted Siiiister (prego, fare l’effetto leggendo, senza un sacco di “i” non è la stessa cosa e lo sapete). Continua a Leggere

barn to be wild

Barn To Be Wild – Il metallo della vecchia guardia

barn to be wild

Un’antica profezia centaura dice che quando ci metteranno tutti ai domiciliari e non ci daranno più la birra, una grande guerra comincerà e il mondo finirà.

Tremate e cagatevi addosso, la fine è vicina e la birra scarseggia.

Però, pensandoci bene, mio nonno diceva “Se devi fare una cosa falla bene”, nella sua officina di trattori e camion (era uno grosso, lui, mica pizza e fichi) e di conseguenza io vi dico “Prepariamoci!”. Il che nel mio caso, visto che guerre e carestie mi sembrano cose impegnative anzichenò, si traduce nel cercare una colonna sonora adatta a questi giorni che ci separano dalla (inevitabile, a questo punto) fine col botto/estinzione di massa.

Compito non facile, ma mi vengono in aiuto le tante nuove uscite discografiche di questo periodo. Continua a Leggere

Iscriviti alla Mailing List di Sdangher
Inserendo la tua email, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali.