Browsing Tag

goth

Articoli Wasted World News

La nebbia che accompagnava la bara di dracula e l’odore di patatine fritte…

Gli abitanti delle nostre belle città d’arte non fanno altro che lamentarsi dei turisti che invadono le loro strade, i loro parcheggi, i loro locali. Ma se sapessero come se la passano a Whitby lo farebbero molto meno: orde di Goth imbellettati con eyeliner a poco prezzo, stretti nei loro cappotti steampunk, arrivano nella piccola cittadina dello Yorkshire per saltellare tra le lapidi del cimitero locale con i loro stivaloni in PVC e scattarsi fotoricordo con l’abbazia in rovina sullo sfondo. Due volte l’anno, a partire dal 1994, almeno diecimila di questi fissati si incontrano per il Whitby Goth Weekend; colpa di Bram Stoker che ambientò parte del suo capolavoro proprio in questo ridente paesino balneare. Non che i cittadini abbiano da ridire, visti i guadagni che questi wannabe vampire portano alle casse del comune. Continua a Leggere

La Truebrica del fantino Recensioni

AFI – Burials (Republic Records, 2013)

Magari oggi questo nome vi dirà poco ma una decina di anni fa, gli A Fire Inside stavano per diventare la next big thing, almeno secondo la stampa inglese che li pompò fin quasi a fargli esplodere il cervello. Partirono come una specie di versione aggiornata dei vecchi Misfits e poi furono chiusi, anche a causa di una schietta passione per la new wave, nel sacco del calderone emocore dei primi anni duemila. Continua a Leggere

Editoriali Pascolando

Heavy Metal Birra!

L’estate sta finendo e un anno se ne va. Sto diventando grande lo sai che non mi va…” Cosa c’entrano i Righeira? Niente. Era solo per introdurre il discorso estate. I metallari vanno in vacanza al mare? Probabilmente sì, indossando una t-shirt degli Slayer sotto il sole delle 15, ma lo fanno. E quante birre si scolano sotto l’ombrellone? Sicuramente più della media pro-capite italiana. Per non parlare di chi ha la fortuna di assistere ai vari festival che rendono l’estate metallica europea un po’ meno latinoamericana e pulcinopiosa, con quelle fantastiche “birre chiare” o “doppio malto” che aiutano a riprendere l’uso della gola dopo aver intonato “Mother North” appresso a Satyr. Continua a Leggere